Palestra popolare all'Aranceto a Catanzaro, Cambiavento: "Le lezioni della Lega sono un ossimoro"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Palestra popolare all'Aranceto a Catanzaro, Cambiavento: "Le lezioni della Lega sono un ossimoro"

  06 aprile 2024 14:28

"Leggere le parole dei Consiglieri Riccio, Concolino, Laudadio e Costa, in veste di moderni Martin Luther King è di per sé una notizia. (LEGGI QUI LE DICHIARAZIONI) Comprenderne il senso politico è tutto sommato, come sempre, semplice. Coglierne il significato sociale, invece, è francamente impossibile".

Lo scrive Cambiavento. "Se proprio i nostri paladini della giustizia sociale avevano voglia di criticare l’Amministrazione Fiorita su temi quali l’integrazione e l’uguaglianza, ci permettiamo di dire che hanno proprio scelto l’occasione sbagliata. Ma ognuno ha un suo proprio concetto di integrazione, uguaglianza e razzismo. E in genere quello della Lega è diverso dal nostro. Il concetto di Palestra Popolare, per venire teneramente in aiuto dei quattro, oltre ad essersi radicato fruttuosamente in molteplici realtà del nostro paese, in particolare Scampia, integra una soluzione permanente che assicura, nelle porzioni di territorio ad alto rischio di degrado, uno strumento di riabilitazione e sviluppo, in chiave individuale e collettiva, alle persone maggiormente esposte al pericolo di deflagrazione sociale che da sempre connota determinate aree periferiche". 

 
"Lo sport serve per innalzare il tenore di solidarietà tra le varie espressioni della cittadinanza ed implementare la cultura della sana convivenza civica dove fenomeni malsani sanciscono emarginazione e solitudine e quindi l'abbandono da parte degli impianti della democrazia. Lo sport deve essere praticato nei luoghi accessibili a chiunque, dove gli operatori predispongano gli strumenti più efficaci per venire incontro a chi ha più bisogno ma che tiene stretto a sé il sogno del successo e delle vittorie, magari anche solo il desiderio di trascinarsi lontano dalle vicende che minacciano la serenità propria e anche delle persone a cui si vuole più bene. 
Obiettivi che per essere raggiunti richiedono impegno, fatica, abnegazione, sacrificio, spirito di squadra". 
 
"Tutti fattori che possono essere appresi ed espressi nella Palestra Popolare che questa Amministrazione ha in mente e che fa il paio con gli altri interventi sul territorio che vanno nella stessa direzione. Non un contenitore per soli bambini di etnia rom, qualifica adoperata solo dal Gruppo Lega, e che non esiste nei progetti redatti e presentati all'Agenzia di Coesione in conformità con le linee guida del PN Metro Plus. Non una forma di segregazione razziale anzi l’esatto contrario. Etnia rom, segregazione razziale, sono termini e concetti da ricercare in una storia più vicina a qualcun altro, non certo nell’ ideologia di Cambiavento e del centrosinistra".
 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner