Pd, cantiere aperto ma senza progetti e lunedì a Catanzaro arriva Boccia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Pd, cantiere aperto ma senza progetti e lunedì a Catanzaro arriva Boccia
Francesco Boccia
  01 febbraio 2022 20:29

di ENZO COSENTINO

Pd catanzarese, cantiere aperto. Ancora lavori in corso. Problemi nel Capoluogo di regione, in provincia (caso Lamezia). A voler ampliare lo sguardo anche a Crotone c’è molto da fare.  Delicate più che altrove sarebbe la situazione di Vibo dove si profila una corsa a tre per la segreteria, con tre candidati rigidamente sulle loro posizioni. E a tal proposito nel corso della riunione a fronte di situazioni particolarmente delicate sarebbe stato sollecitato un drastico intervento chiarificatore proprio del Segretario regionale. Irto ha ascoltato e se ne è reso conto. I nodi da sciogliere sono ancora più difficili di quelli “del marinaio”. Lavoro intenso dunque nella riunione di questo pomeriggio a Lamezia nel corso della quale si sono registrati interventi (anche a distanza) di deputati, consiglieri regionali e responsabili di strutture cittadine del Pd.

Banner

Al primo posto, comunque, Catanzaro. Sul fronte congressi Irto ha risposto chiaro e tondo: nessun altro rinvio. Saranno rispettate le date a suo tempo fissate dall’ex commissario regionale Stefano Graziano.  C’è già la candidatura del coordinatore dei circoli cittadini, Salvatore Passafaro sulla cui validità si gioca un jolly a favore il deputato Antonio Viscomi. Sembra che è pronta una seconda candidatura, quella di Domenico Giampà sindaco di San Pietro a Maida sostenuta dal consigliere regionale Giuseppe Alecci.

Banner

Uno scontro frontale? E non è mancata qualche ipotesi di una candidatura terza condivisa se Passafaro e Giampà fanno il classico passo indietro. Ma non è detta l’ultima parola cosi come non è scontato che il Pd catanzarese debba anche in questa circostanza continuare a subire sorpassai. E Roma tace?

Banner

Lunedì arriva a Catanzaro Francesco Boccia responsabile nazionale Enti Locali del Pd e già commissario della Federazione di Cosenza. Una riunione della massima importanza sia per quanto concerne il Congresso provinciale sia per quanto concerne l’altra delicata questione della indicazione del candidato sindaco.

E se aggiungiamo al quadro “picassiano” del Pd, quello “naif” del centrodestra il capolavoro di inesistenza di una politica di spessore è bello e pronto. La risultante, in questo evenienza, è che a farne le spese sarebbe la Città di Catanzaro Capoluogo di Regione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner