PD, Si rivede l'assemblea provinciale di Catanzaro. Sì ad Irto ma a molti non è piaciuto il metodo della designazione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images PD, Si rivede l'assemblea provinciale di Catanzaro. Sì ad Irto ma a molti non è piaciuto il metodo della designazione
Michele Drosi
  26 marzo 2021 23:45

Dopo quattro anni di “astinenza” assembleare – quindi il Covid in questo caso non ha colpe imputabili- l’Assemblea provinciale del Pd di Catanzaro si è affacciata sulla ribalta. Ovviamente nelle forme consentite, cioè in webinar –questa volta si che il Covid può essere un alibi per la partecipazione ridotta rispetto alla pletorica composizione dell’organismo.

Relazione introduttiva ai lavori del presidente Michele Drosi che si è soffermato in particolare sul nuovo momento che il Partito sta vivendo anche sui territori in seguito all’avvento del nuovo segretario nazionale Enrico Letta. Poi è seguita la discussione con diversi interventi. E questi avrebbero messo un po’ di “peperoncino” ai lavori. Non sarebbero mancate, infatti, critiche alla presidenza proprio per l’astinenza vissuta. Ma la discussione è scivolata anche su aspetti più politici come ad esempio le critiche mosse all’apparato regionale di gestione del Partito sulla scelta e indicazione del candidato alla presidenza della regione. Critiche sul metodo di come questa è stata “costruita” e non sul prescelto-Nicola Irto- al quale tutti gli intervenuti hanno garantito (o promesso) il loro apporto al di là degli aspetti correntizi che nel Pd di certo non mancano. E che nonostante Letta, sarà difficile mettere da parte. Specie nei momenti topici in cui il Pd dovrà mettere mano alle candidature per il consiglio regionale. A portare acqua al proprio mulino- a ragion veduta almeno stando alle situazioni- il segretario della Federazione provinciale- dal momento che il Pd catanzarese è l’unico a non essere commissariato. La discussione sarebbe diventata più interessante e partecipata quando sono stati affrontati temi che direttamente interessano la base reale del Partito. Temi come la sanità ed in particolare l’accento sull’andamento del piano di vaccinazione che sarebbe stato sollevato da diversi componenti collegati on line. Hanno preso la parola fra gli altri: il deputato Antonio Viscomi, Pino Soriero, Enzo Bruno, Domenico Giampà, Pasquale Mancuso e Stefano Greco. (encos)                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner