Perquisizioni e sanzioni amministrative ai locali non in regola a Crotone da parte della polizia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Perquisizioni e sanzioni amministrative ai locali non in regola a Crotone da parte della polizia
Foto di archivio della Polizia
  26 ottobre 2019 11:16

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale - Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

- deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà nr. 11 persone, di cui nr. 04 all’Autorità Amministrativa;

Banner

- identificate nr. 1418 persone;

Banner

- controllati nr. 812 veicoli (anche con sistema Mercurio);

Banner

- effettuati numerosi posti di controllo;

- elevate nr. 45 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

- effettuati nr. 1 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;

- elevate nr. 2 contestazioni amministrative;

- effettuate nr. 31 perquisizioni;

- accompagnate nr. 4 persone in Ufficio per identificazione;

- eseguite nr. 2 espulsioni con Ordine del Questore.

Nella nottata del 20 ottobre 2019, personale della Squadra Volanti ha segnalato al Sig. Prefetto, G. A., nato a Crotone nel 1985, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. All’esito di un controllo lo stesso è stato trovato in possesso di grammi 2 di sostanza stupefacente tipo marijuana.

Nella mattinata di ieri, 21 ottobre u.s., personale della Squadra Volanti, intervenuto per i rilievi di un sinistro stradale autonomo, in via Magna Grecia, ha deferito in stato di libertà, per il reato di “guida in stato di ebbrezza”, M. A. crotonese classe 2000.

In data 21 ottobre 2019, personale della U.P.G.S.P., in servizio di controllo del territorio, ha conseguito i seguenti risultati:

  • ha denunciato D. D. nato nel 98 e G. P. nato nell’83, entrambi nati a Rossano, per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. All’esito di un controllo gli stessi venivano trovati in possesso di grammi 20.06 di sostanza stupefacente tipo marijuana.

  • ha segnalato al Sig. Prefetto, I. C. nato a Crotone nel 1990, in quanto assuntore di sostanza stupefacente poiché ad un controllo lo stesso veniva trovato in possesso di grammi 0,3 di sostanza stupefacente tipo cocaina.

Nella mattinata del 22 ottobre u.s., personale della Squadra Mobile ha provveduto a notificare la misura del divieto di dimora nella Provincia di Crotone a M. P., crotonese, classe 1996, indagato per il reato di lesioni personali aggravate in concorso.

Nella giornata del 22 ottobre 2019, personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G. K. M., Turco, classe 1972 per il reato di lesioni personali. Nello specifico lo stesso aggrediva un connazionale con una stampella provocandogli ferite guaribili in 7 giorni.

In data 22 ottobre 2019, personale della U.P.G.S.P., ha segnalato al Sig. Prefetto, J. L. F. J., spagnolo, classe 1982, in quanto assuntore di sostanza stupefacente poiché ad un controllo lo stesso veniva trovato in possesso di grammi 0,4 di sostanza stupefacente tipo cocaina.

Nella mattinata del 22 ottobre u.s., personale della Questura di Crotone, Divisione P.A.S.I. - Squadra di Polizia Amministrativa e dell’Ufficio di Gabinetto, unitamente a personale della Polizia Locale, in ottemperanza ai servizi di “Focus ‘ndrangheta”, ha effettuato controlli amministrativi in questo centro cittadino, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

  • presso un’attività di commercio su area pubblica in forma itinerante di prodotti di genere ortofrutticolo, veniva riscontrato il mancato possesso delle autorizzazioni amministrative necessarie per intraprendere la suddetta attività commerciale, pertanto veniva elevata, unitamente al personale della Polizia Locale, sanzione amministrativa in quanto “il titolare esercitava l’attività di commercio su area pubblica, in sede fissa, per la vendita di prodotti ortofrutticoli senza la prescritta autorizzazione amministrativa”, per un importo, in misura ridotta, pari ad euro 5.164,00, con contestuale sequestro amministrativo della merce esposta consistente in frutta e ortaggi di vario genere, per un peso complessivo pari a kg. 64,00 circa, del valore presumibile pari ad euro 100,00 circa, così come stimato anche dallo stesso proprietario.

In prosecuzione dell’attività, il Sindaco di Crotone, interessato in merito, emetteva ordinanza sindacale di confisca della merce oggetto di sequestro ed in considerazione della contestuale attestazione circa il buono stato di conservazione della merce, la stessa veniva devoluta ad associazione di volontariato denominata “il cireneo-mensa di padre pio” con sede legale in Crotone piazza Lea Garofalo;

 

  • presso un’attività di vicinato di vendita di piante e fiori, la titolare veniva invitata presso gli Uffici della Questura al fine di esibire documentazione amministrativa inerente l’occupazione del suolo pubblico e l’autorizzazione ad esercitare l’attività di vicinato.

 

Nella giornata di ieri, personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G. M.A crotonese del 1994, per il reato di guida sotto l’influenza di sostanze alcooliche.

 

Nella giornata di ieri, personale dell’U.P.G.S.P. ha segnalato al Sig. Prefetto M. G., crotonese del 1988, in quanto assuntore di sostanza stupefacente. Lo stesso, all’esito di un controllo veniva trovato in possesso di gr.1.5 di sostanza stupefacente tipo cocaina.

 

Nella stessa giornata, medesimo personale ha rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti gr. 0,7 di sostanza stupefacente tipo marijuana e nr. 1grammo di sostanza stupefacente tipo hashish.

 

Nella giornata di giovedì 24 ottobre 2019, nel corso dei controlli effettuati in occasione del Processo “STIGE”, personale della Questura di Crotone ha deferito all’A.G., P. R. nato a Specchia (LE), per il reato di “porto di armi od oggetti atti ad offendere” in quanto lo stesso possedeva, all’interno di un marsupio, un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di cm 15 (cm 6,5 di lama).

 

Sempre nella mattinata di giovedì 24 ottobre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà S. K., cittadino senegalese classe 1999, per atti osceni in luogo pubblico. Nello specifico il predetto si denudava sul lungomare, tratto di viale Gramsci, luogo abitualmente frequentato da famiglie e bambini.

Nella mattinata di venerdì 25 ottobre 2019, personale della Divisione P.A.S.I. - Squadra Amministrativa, unitamente a personale dell’Ufficio di Gabinetto e personale dell’A.S.P. - S.I.A.N. in ottemperanza ai servizi di “Focus ‘ndrangheta”, effettuava controllo amministrativo nel comune di Cutro presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande presso la quale, dopo la verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative necessarie per intraprendere la citata attività, veniva riscontrata la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti. Pertanto, il titolare veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per la violazione degli artt. 110 c 1 e 221 c 2 del T.U.L.P.S. inoltre veniva elevata sanzione amministrativa, ai sensi dell’art. 8 c 3 art. 10 c 2 Legge 287/91, in quanto “titolare dell’attività in parola ometteva di tenere esposto il cartello riportante l’orario di apertura e chiusura dell’attività”, per un importo in misura ridotta pari ad € 308,00.

In prosecuzione dell’attività veniva identificato nr. 01 dipendente, di nazionalità rumena, non in regola (in nero) e pertanto veniva redatta segnalazione all’Ispettorato del Lavoro di Crotone.

Infine il personale A.S.P. - S.I.A.N. impartiva prescrizioni di carattere igienico sanitarie ed invitava il titolare presso i loro uffici al fine di portare in visione documentazione inerente lo specifico settore.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner