Play-off, Catanzaro e Padova in campo alle 19: le probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Play-off, Catanzaro e Padova in campo alle 19: le probabili formazioni
Biasci corre palla la piede durante la gara interna col Monopoli (foto di Cosimo Simonetta)
  25 maggio 2022 15:19

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

SERIE C - PLAY-OFF

Banner

SEMIFINALE - GARA D'ANDATA

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Banner

Us Catanzaro 1929 (3-5-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo; Bayeye, Verna, Cinelli, Sounas, Vandeputte; Biasci, Iemmello. All.: Vivarini

Calcio Padova (4-3-3): Donnarumma; Germano, Valentini, Ajeti, Kirwan; Saber, Ronaldo, Della Latta; Chiricò, Ceravolo, Terrani. All.: Oddo

Arbitro dell’incontro: Paride Tremolada di Monza; assistenti: Francesco Cortese di Palermo e Tiziana Trasciatti di Foligno; quarto ufficiale: Matteo Gualtieri di Asti

Note: velature sparse, circa 21 gradi; terreno in erba naturale; 

spettatori

ammonitiespulsicalci d’angolo;

Stadio "Nicola Crravolo" di Catanzaro. Play-off, semifinale - gara d'andata.

Fischio d’inizio: ore 19.00 (diretta streaming su Eleven Sports, Rai Play e Sky)

CATANZARO

Terza gara dei play-off per i ragazzi di Vincenzo Vivarini, reduci da una vittoria di misura (1-0 Biasci) al Ceravolo con il Monopoli nella seconda delle due sfide dei Quarti di finale dei play-off di Serie C, che regala ai giallorossi il passaggio in semifinale.

Martinelli e compagni trascinati dai 12mila del Ceravolo vincono e convincono e guardano al prossimo avversario che si chiama Padova.

Prima gara al Ceravolo di fronte a circa 12mila persone, di cui circa 60 tifosi veneti.

Per questa sfida farà il suo esordio a Catanzaro il Var, la cui postazione centrale troverà alloggio tra le due panchine.

Formazione schierata con il 3-5-2. In porta giocherà Branduani. La difesa sarà composta da MartinelliFazio e Scognamillo.

Sulla mediana, Cinelli e Verna, in vantaggio su Welbeck e Maldonado, sulla trequarti Sounas, in vantaggio su Max Carlini.

Sulla fascia destra, ballottaggio tra Rolando e Bayeye, dato per favorito. Dall'altra parte, il titolare sarà il belga Vandeputte.

Le punte saranno Biasci e Iemmello.

PADOVA

Terza gara dei play-off per i ragazzi del tecnico Massimo Oddo.

I veneti sono reduci da una sconfitta interna maturata domenica scorsa per mano della Juve Under 23 che tuttavia non ha compromesso il passaggio del turno.

I biancoscudati avevano battuto i bianconeri in trasferta (1-0) e per regolamento, a parità di punteggio, è passata la meglio classificata al termine della regular season

Ecco le dichiarazioni pre-gara del tecnico, Massimo Oddo: "Recuperiamo un pò di forze, rimangono da recuperare solo Busellato e Jelenic. Le sensazioni sono positive, io sono un positivo per natura. Ci siamo preparati bene e abbiamo dei rientri importanti che ci danno nuova linfa e freschezza".

Poi dice: "Ronaldo sta bene, domani (oggi ndr.) decideremo se potrà giocare dal primo minuto, ultimamente non si è allenato molto per i problemi fisici che ha avuto, vediamo se giocherà dall’inizio o ci darà una mano a gara in corso".

E ancora: "La squadra sta bene, c’è stata qualche difficoltà, anche per merito degli avversari, ma ci sono tante cose buone dalle quali dobbiamo ripartire. Sarà un campo caldo ma anche dove è bello giocare, ci darà motivazione, siamo in semifinale playoff e giocare queste gare è sempre bello. Ho a disposizione un gruppo di ragazzi che lavora bene e ha l’esperienza per gestire questi momenti. Siamo stati squadra anche con la Juve, abbiamo tirato in porta più di loro, se facevamo tre gol non c’era nulla da dire. Il risultato non deve offuscare la prestazione positiva che abbiamo fatto".

Squadre più spensierate senza fattore campo? "Non credo, tutti si giocano qualcosa di importante, bisogna essere bravi ad adattarsi alle varie situazione durante tutta la sfida e credo che il Padova abbia le qualità per farle. In questo momento abbiamo delle difficoltà sulla concretizzazione, ci abbiamo lavorato, la finalizzazione riguarda le individualità, un allenatore può allenare a creare palle gol non a segnarle".

Ceravolo? "Ci sono momenti in cui segni ogni volta che tiri, altri in cui la palla non vuole saperne di entrare. Deve pensare a dare tutto, a uscire dal campo con la maglia sudata, i momenti negativi passano. Tutte le squadre hanno delle difficoltà, nel calcio vince chi sbaglia di meno, dobbiamo essere solidi, chi sbaglierà meno sicuramente vincerà questo mini torneo".

Poi afferma: "Sappiamo le qualità del Catanzaro, hanno una coppia di attaccanti importante, Iemmello se fosse più continuo potrebbe giocare in serie A. Abbiamo studiato come giocano e ci faremo trovare pronti, dovremo essere lucidi, sereni ed umili. Busellato non è pronto, Jelenic è sulla via del recupero, ma resta qui a lavorare sperando di averlo per la prossima. Gli altri sono tutti a disposizione".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner