Pnrr e salute, Fiorita: "Non bastano due case di comunità, ne serve una terza a Villa Bianca"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Pnrr e salute, Fiorita: "Non bastano due case di comunità, ne serve una terza a Villa Bianca"
Nicola Fiorita
  03 giugno 2022 12:31

"La firma del Contratto Istituzionale di Sviluppo- Missione Salute tra il Commissario ad acta Roberto Occhiuto e il Ministro Roberto Speranza è, in generale, una buona notizia poiché assegna alla Calabria una dotazione di 350 milioni di euro destinati al potenziamento della medicina territoriale".

Lo afferma Nicola Fiorita, candidato a sindaco per la città di Catanzaro. 

"Qualche perplessità la solleva la programmazione inviata a Roma dalla Regione e che ha in qualche modo trascurata la Città di Catanzaro. Intanto perché non è stato previsto nessun Ospedale di Comunità nel capoluogo e poi perché la previsione di due Case di Comunità Spoke a Catanzaro non sembra soddisfare le esigenze di un’utenza molto vasta e su un territorio molto frammentato.

Le Case di Comunità sono le nuove strutture socio-sanitarie che entreranno a fare parte del Servizio Sanitario Regionale e sono previste dalla legge di potenziamento per la presa in carico di pazienti affetti da patologie croniche.  

Nella proposta sottoposta e approvata al Ministero vengono previste per Catanzaro solo due Case di comunità Spoke (aperte 6 giorni alla settimana per 12 ore al giorno); quella di Via Crotone che coprirebbe la zona Sud della città e quella di Via Acri che coprirebbe una parte del centro città.  L’investimento per Catanzaro è di 2 milioni 200mila euro.

Rimarrebbero escluse dal decentramento tutta la Zona a Nord fino a Pontepiccolo, Pontegrande Ianò e Sant’Elia e tutta la zona a Ovest /Gagliano, Mater Domini, De Filippis) che necessitano evidentemente di una terza postazione che troverebbe opportuna collocazione nei locali dell’ex Villa Bianca facilmente raggiungibile da tutta l’area interessata.

Resta anche da capire perché per l’asse urbano Cosenza-Rende sono state previste due Case di Comunità Hub (aperte 7 giorni su 7, 24 ore su 24) per un investimento complessivo di 3 milioni 500mila euro e per la Città di Reggio Calabria due Case di Comunità Hub per un investimento di 4 milioni 300mila euro.

La proposta regionale è stata evidentemente  frettolosa e prodotta in poche ore e va necessariamente emendata. Chiediamo un pubblico chiarimento al presidente Occhiuto e rilanciamo la richiesta di una terza Casa di Comunità Spoke da allocare a Villa Bianca".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner