Politica, la Lega ospita Molteni: "Sulle amministrative di Catanzaro carta bianca alle rappresentanze territoriali"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Politica, la Lega ospita Molteni: "Sulle amministrative di Catanzaro carta bianca alle rappresentanze territoriali"

Presente il presidente del Consiglio regionale Mancuso: "Si punta su Esposto ma si lavora per un nome che unisca tutti. Abbiamo tempo: le elezioni potrebbero slittare ad ottobre"

  10 febbraio 2022 20:31

 di CARMEN MIRARCHI

Visita nella sede della Lega di Catanzaro del Sottosegretario agli Interni, Nicola Molteni, che è in Calabria per un incontro con i dirigenti, militanti e sostenitori. Il sottosegretario ha incontrato anche il Presidente Occhiuto e parteciperà ad una iniziativa per ricordare Salvatore Aversa in programma a Lamezia Terme. 

Banner

Tra i presenti  il Commissario della Lega Giacomo Francesco Saccomanno, il Presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso e l’On. Domenico Furgiuele. Tra i diversi i punti toccati anche le elezioni amministrative di Catanzaro in relazione alle qual ci sono diversi incontri ma ancora nessuna decisione.  Quello che è stato sottolineato è la necessità di una decisione unitaria.

Banner

Banner

"Sono qui per fare un passaggio con gli amici della Lega, per ringraziare le forze dell'ordine e per fare alcuni passaggi istituzionali con il Governatore Occhiuto. Questo in vista delle amministrative con l'obiettivo di presenza e crescita della Lega sul territorio per portare poi Matteo Salvini al governo del paese" ha detto il Sottosegretario agli Interni, Nicola Molteni.

"La Lega è un grande protagonista del Governo, non ci sono divisioni ma confronto e dialogo. La Lega dialoga con tutti, c'è una tendenza verso il centrodestra mi auguro che tutti sappiano interpretare come la Lega questa istanza che viene dal basso" ha proseguito il sottosegretario rispondendo ai giornalisti in merito al rapporto con la Merloni, segretario di Fratelli d'Italia.

"Grande attenzione verso una terra ferita dalla criminalità organizzata,  è dovere delle istituzioni ed in particolare del Ministero dell'Interno garantire  contrasto alla criminalità. Si combatte la criminalità organizzata rafforzando i presidi sui territori , rafforzando la presenza dello Stato e le forze di polizia presenti sul territorio" ha aggiunto il sottosegretario che invece in merito alle prossime elezioni amministrative catanzaresi ha lasciato carta bianca alle rappresentanze territoriali. 

"Un Governo serio ha il dovere di difendere e tutelare le frontiere ed i confini  67 mila sbarchi sono tanti, io ho fatto il sottosegretario con Matteo Salvini ed avevamo risotto sbarchi, morti e partenze dai paesi dei migravti6.. le istituzioni europee non stanno prendendo provvedimenti adeguati ed il Governo dovrebbe intervenire in tal senso.. Io ho contributo a scrivere il decreto sicurezza con  Salvini azzerando l'immigrazione " ha concluso il sottosegretario leghista al Ministero degli Interni.

Tra i presenti anche il Commissario della Lega in Calabria, che è intervenuto sulla questione delle amministrative nel capoluogo di regione. "Stiamo lavorando per Catanzaro e speriamo in un sindaco e coalizione forte" ha detto   Saccomanno che sulla questione di Tilde Minadi ha risposto che la scelta dell'assessore regionale sarà quella di fare la senatrice. Le dimissioni dovrebbero avvenire a  breve.

Il parlamentare leghista. Domenico Furgiuele in occasione dell'incontro con il sottosegretario a ha voluto sottolineare il lavoro dei rappresentanti calabresi della Lega per portare in Parlamento le istanze della regione.

COMUNALI A CATANZARO

Il Presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso,  presente all'incontro è intervenuto sulla questione e elezioni amministrative a Catanzaro. Elezioni che dovrebbero esserci tra giugno ed ottobre ed alle quali le forze politiche lavorano per trovare un nome che non spacchi le eventuali coalizioni. Sono 4 al momento le candidature certe (Casalinuovo, Talerico,  Fiorita,  Donato) ed intanto è ormai iniziato da un po' il confronto interno al centrodestra cittadino e regionale per accordarsi su un nome che soddisfi le esigenze di tutti. Mancuso ha ribadito  il nome di Esposito ma  non ha escluso altri nomi. 

"A giorni penso che avremo la soluzione per il centrodestra, non ci sono nomi al momento ma troviamo un nome che metta tutti d'accordo.  Io penso che Baldo Esposito possa farci vincere le elezioni" ha detto Mancuso sottolineando che ci sono 4 nomi già fatti tutti avvocati di grande levatura.

"Baldo Esposito è in grato di giocarsela alla pari con tutti.  Talerico rappresenta un'erosione dei voti del centrodestra che può essere recuperata. Al momento non c'è  la possibilità di candidarlo per il centrodestra però si lavora per unire. Abbiamo tempo, perché forse le elezioni potrebbero slittare ad ottobre" ha concluso Mancuso.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner