Appalti truccati nel catanzarese. Tra i favori a Valentino visite mediche e assunzioni promesse

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Appalti truccati nel catanzarese. Tra i favori a Valentino visite mediche e assunzioni promesse
Il Comune di Palermiti
  12 ottobre 2020 13:23

di TERESA ALOI

Parlava Ubaldo Valentino. Tanto e senza giri di parole. Le intercettazioni contenute nelle oltre 110 pagine dell'ordinanza  sfociata nell'inchiesta della Procura di Catanzaro “Urbi et Orbi”, a carico di 13 persone, di cui 4 colpiti da ordinanza cautelare chiariscono il "sistema degli appalti" ad Olivadi.. Ma anche a Palermiti e Centracehe. Un sistema "forgiato" ad arte per il suo tornaconto personale. Lui, responsabile dell'Ufficio tecnico, aveva il controllo di appalti  e di incarichi. 

Banner

LEGGI ANCHE QUI. Appalti truccati: la longa manus del tecnico Valentino su 3 Comuni del catanzarese (LE ACCUSE)

Banner

Conversazioni definite dagli inquirenti " esplicite e chiarissime, assolutamente genuine".  Perché per gli  inquirenti è proprio Valentino   il “dominus”. Lui  affida gli incarichi direttamente, senza un regolare bando di gara, ma soprattutto  falsificando atti per favorire gli amici. E fa di più. Non prende in esame  alcun preventivo prima di affidare i mandati. 

Banner

Lui che per l'accusa " ha totalmente piegato la funzione  pubblica  attribuitagli a finalità private: le sue funzioni - si legge nell'ordinanza - diventano uno strumento per conseguire vantaggi personali, come l'intervento e la visita oculistica gratuita per la moglie ovvero per .far conseguire a terzi vantaggi illeciti, così quando abdica alla proprie funzioni lasciando che a scegliere arbitrariamente la società  cui affidare il servizio dl trasporto rifiuti siano sindaco e vice sindaco di Centrache".

Visite mediche già: nello studio del fratello dell'architetto Francesca Carito, coinvolta nell'inchiesta e raggiunta  dalla sospensione dall'attività professionale. In una conversazione, infatti, il giorno prima della visita Valentino insieme alla moglie ed alla figlia, discutono circa la visita del giorno dopo,  facendo riferimento al  risparmio di almeno 500 euro che avrebbero ottenuto proprio in virtù dell'amicizia con l'architetto Caristo

Un'amicizia "cementificata" . Un rapporto "privilegiato ed amichevole" lo definiscono gli inquirenti. A tal punto che è all'architetto Caristo che Valentino affida direttamente  incarichi di progettazione - in particolare quello relativo  alla messa in sicurezza della scuola  elementare dl Palermiti. 

Ma non solo. E' lui che riceve da  Davide Lamanna (indagato nel procedimento), dipendente della ESI SUD srl  la promessa dell'assunzione del figlio  di cui aveva inviato il curriculum, in cambio del servizio per il controllo  della
qualità dell'acqua eludendo i principi di economicità, efficacia, imparzialità, trasparenza.  

Ed è sempre lui che archivia un procedimento amministrativo avviato per accertare un abuso di ufficio, avvantaggiando persone dalle quali aveva a sua volta ricevuto molteplici incarichi, favori elargiti sempre e comunque per ricevere un proprio tornaconto personale. Ed è lui che "modifica " le somme  per giustificare affidamenti diretti. 

E poi  quell'ipotesi di falso ideologico "messo su" con la moglie Antonella e il figlio Giuseppe  relativo ad un incidente stradale  e che porta i medici del pronto soccorso dell'ospedale di Soverato  ad attestare nel verbale  che il figlio aveva subito lesioni al ginocchio proprio a causa di quell'incidente mai avvenuto . 

 I NOMI DEGLI INDAGATI 

VALENTINO Ubaldo, responsabile dell'Ufficio tecnico di Palermiti 59 anni, di Palermiti

NOTARO Antonio, 57 anni, di Palermiti, titolare dell’omonima ditta e nipote di Domenico Notaro, ex sindaco di Palermiti

EMANUELE Pasquale, 51 anni, di Palermiti, addetto all’Ufficio tecnico comunale

SCALZO Rosario Gerardo, 53 anni, tecnico di Palermiti 

CARITO Francesca, 54 anni, di Catanzaro, residente a Stalettì

SINOPOLI Fernando,  41 anni, sindaco di Centrache 

LAMANNA Davide, 47 anni, di Catanzaro, dipendente di Esi Sud srl

PAPARAZZO Fabrizio, 47 anni, residente ad Olivadi, sospeso dell’esercizio di attività professionali e imprenditoriali per la durata di 12 mesi

MALTA Nicola, 34 anni, di Catanzaro, sindaco di Olivadi, nei confronti del quale è stato disposto il divieto di dimora nel Comune di Olivadi

MARCHIONE Pietro, 43 anni, di Lamezia Terme, legale rappresentante della ditta Ecosan srl

RANIERI Rocco Onofrio, 49 anni, vice sindaco di Centrache

VALENTINO Giuseppe, 21 anni, di Palermiti, figlio di Ubaldo Valentino

CONTE Antonella, 49 anni, di Palermiti, moglie di Ubaldo Valentino

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner