Giulia La Paglia, la studentessa del Fermi di Catanzaro vola in Germania per coronare il sogno europeo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Giulia La Paglia, la studentessa del Fermi di Catanzaro vola in Germania per coronare il sogno europeo
Giulia Lapaglia
  14 settembre 2020 17:53

 
“E’ con vero piacere ed intima soddisfazione che ho appreso del trasferimento, sia pur temporaneo, presso il Ginnasio di Xanten, in Germania, della nostra brava studentessa Giulia La Paglia frequentante la IV E", lo dichiara Mariagrazia Leonetti, docente dell'Istituto E. Fermi di Catanzaro Lido, elogiando l'alunna catanzarese.
 
"Infatti ,la ragazza ha maturato la decisione dopo aver partecipato a scambi culturali promossi ed organizzati dall’Istituto Fermi di Catanzaro Lido, grazie alla lungimiranza ed alla professionalità riconosciute della nostra Dirigente scolastica, la dottoressa Teresa Agosto", continua la professoressa Leonetti, evidenziando l'orgoglio dell'intero istituto scolastico.
 
"Giulia è stata letteralmente 'rapita' da un nuovo mondo, interno alla scuola, ma anche relazionale, culturale e sociale. Non secondaria nella scelta, è stata la calorosa accoglienza a lei riservata da parte della famiglia che l’ha ospitata. Farà parte,dunque, della 'Classe europea' composta da 18 ragazzi tedeschi e 7 stranieri provenienti dalla Bulgaria, Spagna, Montenegro, Lettonia ed Australia. Gli studenti di Palestina e Turchia, pur regolarmente selezionati, hanno dato forfait a causa di impedimenti legati all'epidemia di coronavirus in atto", scrive la professoressa Leonetti, fornendo altri dettagli.
 
La professoressa poi conclude: "Intendo pertanto esprimere, di vero cuore, a Giulia ed alla sua famiglia che l’ha assecondata in un momento così particolare quanto delicato, gli auguri che tale esperienza sarà vissuta con la convinzione che si tratterà di un ulteriore,utile tassello verso la propria formazione socio-culturale. Approfitto dell’occasione fornitami da Giulia, per ribadire la convinta partecipazione ad un progetto che si conferma, anno dopo anno, fiore all'occhiello nel panorama scolastico cittadino”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner