Posto auto invalidi negato, Costanzo (Fare per Catanzaro): "Una vicenda figlia di una mancata sintonia tra i settori di palazzo De Nobili"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Posto auto invalidi negato, Costanzo (Fare per Catanzaro): "Una vicenda figlia di una mancata sintonia tra i settori di palazzo De Nobili"
Sergio Costanzo, capogruppo di Fare per Catanzaro
  27 maggio 2021 14:37

"Siamo difronte all’ennesima  incongruenza  burocratica da parte del Comune e più esattamente da parte del comando dei vigili urbani. Succede, infatti, che a un cittadino invalido gli viene concesso il Pass per  la sosta, ma dopo oltre un anno non  si è provveduto a delimitare e riservare il posto auto vicino la sua abitazione". Così in una nota di Sergio Costanzo Capogruppo FareperCatanzaro.

"Eppure - prosegue - l'articolo 188 del Codice Della Strada, ai commi 1 e 2, prevede che: "per la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio delle persone invalide gli enti proprietari della strada sono tenuti ad allestire e mantenere apposite strutture, nonché la segnaletica necessaria, per consentire e agevolare la mobilità di esse”. Sono cadute nel vuoto le reiterate richieste del cittadino le cui condizioni fisiche non gli consentono di parcheggiare l’auto lontana dalla sua abitazione. Una vicenda che assume i contorni dell’assurdità, figlia certamente di una  mancata sintonia tra i settori di palazzo de Nobili ma che a farne le spese è ancora un cittadino, il quale,  oltre a dover sostenere un peso il suo disagio fisico, deve subire anche l’indifferenza e la disumanità degli addetti preposti al disbrigo burocratico delle attività alle quali sono assegnati".

Banner

"Una vicenda che  si trascina da tempo e che vede un cittadino reclamare un suo sacrosanto diritto, mentre dall’altra parte ci sono burocrati che non trovano il tempo per dare le legittime  risposte. Vista questa insensibilità che regna nei settori comunali, mi rivolgo alla segretaria generale Vincenzina Sica, in quanto, figura professionale alla quale è per legge “demandato un ruolo di garanzia, affinché l’attività dell’Ente possa dispiegarsi nell’interesse del buon andamento e dell’imparzialità”, con la speranza - conclude - che possa prendere a cuore la vicenda e ponga in atto quanto di sua competenza affinché questo cittadino abbia garantito il diritto di avere un posto auto vicino la sua abitazione di via degli Svevi". 

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner