Potere al Popolo contro l'Autonomia differenziata

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Potere al Popolo contro l'Autonomia differenziata

  21 giugno 2024 21:09

Giorno 28 giugno alle ore 17.00 in Catanzaro presso piazza Luigi Rossi (più conosciuta come Piazza Prefettura) si terrà un presidio regionale per manifestare la nostra assoluta indignazione per l’approvazione della legge sull’Autonomia Differenziata. La nostra classe parlamentare, confortata dalla sicurezza che l’oscurità riservata ai manigoldi, in piena notte ha varato definitivamente la separazione e frantumazione del nostro Paese, favorendo la secessione delle parti più opulente dal resto dell’Italia. L’attacco violento ed incondizionato del capitalismo delle classi dominanti alle donne, ai giovani, agli anziani, alle lavoratrici, ai lavoratori ed ai disoccupati si è definitivamente compiuto, confermando la volontà di separare definitivamente il proprio cammino da chi segna il passo e fa fatica.

 

Banner

È morta così l’idea della solidarietà, della sussidiarietà, della parità e dell’uguaglianza sancite dalla Costituzione nata dalla Resistenza!

 

Banner

Si è compiuta, con le complicità attuali e passate di governi nefasti di destra e di centro-sinistra (l’Emilia Romagna del presidente Bonaccini e della sua vice, Elly Schlein aveva benedetto l’idea di autonomia differenziata!), il peggior tradimento nei confronti delle cittadine e dei cittadini delle regioni più povere d’Italia che da domani saranno ulteriormente sottoposte a scelte che lederanno ancor più i ceti polari, già duramente colpiti dall’attacco al welfare. Non possiamo che essere profondamente indignati/e nei confronti di questa legge iniqua e pericolosa la quale aumenterà ulteriormente il divario prodotto da anni di politiche indirizzate allo smantellamento dello stato sociale ed alla continua azione di attacco ai lavoratori e alle lavoratrici, ai loro diritti ed ai loro salari. Potere al Popolo invita quindi a mobilitarsi! Presidiamo le piazze, occupiamo le strade, manifestiamo il nostro dissenso, opponiamoci radicalmente a questo atto eversivo contro la Repubblica ed i suoi cittadini e perché i diritti dei più deboli siano definitivamente posti al di sopra di quelli dei privilegiati, perché si ristabiliscano i principi di eguaglianza voluta dai Padri Costituenti. *Invitiamo quindi tutte le cittadine e i cittadini, i movimenti, le associazioni, i partiti, le organizzazioni sindacali, i comitati ed i tavoli di lavoro, nonché amministrazioni pubbliche, sindaci, assessori e onorevoli regionali a partecipare al presidio indetto per il prossimo 28 Giugno 2024 alle ore 17:00 in piazza L. Rossi, a dare adesione alla mobilitazione costante contro l’applicazione di questa legge all’indirizzo e-mail poterealpopolocz@gmail.com e a promuovere azioni di protesta unitamente a proposte di leggi abrogative.* Perché si ristabilisca la parità dei diritti di tutti i cittadini e le cittadine di questo Paese e perché l’eterno divario tra le regioni ricche e quelle povere cessi e si realizzino finalmente gli orizzonti sanciti nella nostra Costituzione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner