Precipita dal balcone per scappare dal marito geloso a Parghelia e muore a Catanzaro, chiuso il cerchio: 3 indagati (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Precipita dal balcone per scappare dal marito geloso a Parghelia e muore a Catanzaro, chiuso il cerchio: 3 indagati (I NOMI)

  11 marzo 2022 11:11

La Procura di Vibo Valentia ha chiuso il cerchio sulla morte di Annamaria Sorrentino, una ragazza napoletana 29enne e sordomuta deceduta il 19 agosto 2019 dopo essere precipitata dal balcone di una casa vacanze a Parghelia, in provincia di Vibo Valentia. In questi giorni è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di Paolo Foresta, 36 anni, di Casoria (Na), marito di Annamaria Sorrentino, indagato con l'accusa di omicidio preterintenzionale. 

Secondo la ricostruzione, avrebbe aggredito la moglie per gelosia dopo aver scoperto una relazione di quest'ultima con uno dei componenti della comitiva con la quale si trovavano in vacanza. Per sbattere sulla balaustra della finestra e precipitare dal balcone. E' morto all'ospedale di Catanzaro dopo poco. Indagati per favoreggiamento personale (avendo omesso di riferire alla polizia circostanze determinanti per la ricostruzione dei fatti): Gaetano Ciccarelli, 36 anni, di Napoli, e Francesca Nero, 36 anni, marito e moglie. Fondamentali per le indagini della Polizia, le intercettazioni nella sala d’aspetto della Questura di Vibo dove tutti gli audiolesi componenti della comitiva in vacanza erano stati convocati dopo la morte della Sorrentino.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner