Premio Carlino d'Argento 2021, sul palco a Catanzaro le eccellenze calabresi

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Premio Carlino d'Argento 2021, sul palco a Catanzaro le eccellenze calabresi

  07 dicembre 2021 20:08

di CLAUDIA FISCILETTI

È stata una manifestazione che ha celebrato le eccellenze calabresi. Il Premio Carlino d’Argento 2021, svoltosi questa sera, 7 dicembre, nel Teatro Comunale di Catanzaro, ha conferito ad alcune tra le personalità più influenti il riconoscimento ideato da Yves Catanzaro e organizzato con il Leo Club Catanzaro Host e il Comune di Catanzaro.

Banner

Ad essere premiate sono state quelle persone che grazie al loro duro lavoro sono riuscite a farsi conoscere anche oltre i confini regionali: l’attore Francesco Colella per la "Cultura", Enzo Colacino per "Arti visive e spettacolo", Roberto Davanzo di Bob Alchimia a spicchi per "Imprenditoria giovanile", e il Centro Calabrese di Solidarietà fondato da don Mimmo Battaglia per "Impegno nel sociale". Novità di quest'anno è la menzione speciale che sarà consegnata alla memoria del maestro Vittorio De Seta e alla Cineteca della Calabria, col direttore Eugenio Attanasio. I personaggi a cui conferire i premi sono stati scelti  nella prima settimana di novembre da una Commissione composta da Anna Russo (presidente) già presidente dell'Accademia di Belle Arti di Catanzaro, Alessandra Lobello assessore comunale al Turismo e allo Spettacolo, Daniele Rossi presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Aldo Costa direttore generale della Fondazione Politeama, Franco Megna segretario nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, Alessio Russo presidente del Leo Club Catanzaro Host e Antonino Ferraiolo dirigente del settore Cultura del Comune di Catanzaro.

Banner

Il Premio, abbinato alla 6° Giornata della cultura, ha visto alternarsi sul palco del Comunale numerosi ospiti che hanno animato la serata, trascorsa all'insegna dell'arte e della cultura che affondano le radici nella terra di Calabria dall'attore Piero Procopio, al coro di voci bianche del “Carlino” diretto da Maria Mellace, al violinista Gabriele Rotundo, alla scuola di ballo Maison d'Art di Francesco Piro. A presentare l'evento la giornalista Eugenia Ferragina mentre i premi consegnati e raffiguranti la "moneta coniata nel '500", simbolo di grandezza del popolo catanzarese, sono stati ideati da Michele e  Antonio Affidato.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner