"Primavera della Calabria" il 19 marzo a Roma per costruire una "visione comune"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Primavera della Calabria" il 19 marzo a Roma per costruire una "visione comune"

Nell'occasione sarà lanciato il laboratorio politico nazionale "Primavera Democratica"

  16 marzo 2022 19:26

A distanza di un anno dalla nascita, il nostro laboratorio politico “Primavera della Calabria” si allarga oltre i confini regionali: saremo a Roma il 19 Marzo per costruire la nuova rete nazionale ‘Visione Comune’ e ci prepariamo a lanciare il laboratorio nazionale “Primavera Democratica”, che sarà presto presentato anche alla stampa in un prossimo incontro dal vivo e alla presenza di attiviste e attivisti.

Continua dunque e dà i suoi frutti il lavoro di elaborazione politica e reale partecipazione democratica dal basso iniziato il 21 Marzo di un anno fa: ci siamo fatti conoscere con le elezioni regionali, ma è in questi mesi che stiamo crescendo e ci stiamo radicando, non solo in Calabria, ma in tante altre regioni italiane. L’adesione di nuovi attivisti e di molti giovani dimostra che il nostro metodo, fondato su una vera partecipazione e sulla elaborazione collettiva di soluzioni concrete, funziona e colma quel vuoto fra cittadini, politica e istituzioni che è alla base dell’astensionismo e della fuga dai partiti tradizionali.

Banner

Ma non basta: la drammatica crisi innescata dalla pandemia e aggravata dagli scenari di guerra di questi ultime settimane, impone a tutte le forze civiche, politiche e sociali, che realmente si riconoscono nei valori costituzionali e democratici, che lottano per la costruzione di un mondo più giusto, più uguale e sicuro per tutti, di abbandonare velleitarismi e personalismi, e provare a costruire una proposta politica seria, innovativa, responsabile e unitaria, stimolando tutto il centro-sinistra a praticare, quel rinnovamento di metodi e rappresentanza che la crisi della politica e della partecipazione impongono. Siamo nati sulla base di un progetto di unità e rinnovamento di tutto il campo progressista e di sinistra: perseguirlo con determinazione, ovunque sia possibile e doverosamente a livello nazionale, è l’unica via per rilanciare la nostra proposta politica e strappare il Paese alla deriva nazionalista, populista e filonordista di Salvini e Meloni.

Banner

Per questo siamo attivamente impegnati, a livello nazionale, nella costruzione di una “Visione Comune”, progressista, ecologista, femminista, europeista, che è, fin dalla nostra nascita, il nostro orizzonte politico, il campo su cui intendiamo spenderci anche nelle prossime elezioni politiche nazionali.

Banner

Con questo spirito abbiamo partecipato nei giorni scorsi al “Forum della convergenza dei movimenti”, tenutosi a Roma alla presenza dei delegati di circa 500 fra movimenti e associazioni, firmatari del manifesto “Per una Società della Cura”.

Con questo obiettivo parteciperemo all’incontro “Visione Comune”, lanciato a fine Febbraio da Elly Schlein, già europarlamentare e oggi Vice Presidente dell’Emilia Romagna, con il sostegno attivo di un gruppo di donne, protagoniste di importanti battaglie democratiche e sociali fra cui la nostra portavoce, Anna Falcone, Rossella Muroni, già Presidente di Legambiente, Annalisa Corrado, portavoce di Green Italia, Marta Bonafoni, consigliera Regionale del Lazio, Elena Ostanel, consigliera regionale del Veneto e molte altre attiviste, che da tempo lavorano in rete sui temi della giustizia sociale e ambientale. Parteciperanno all’incontro, l’ex ministro Fabrizio Barca, Alessandro Zan, Sandro Ruotolo, Claudia Pratelli, Iacopo Melio, Andrea Pertici, Emily Clancy, Marta Nalin, Jasmine Cristallo, Ferruccio Sansa, Marilena Grassadonia, Massimo Bugani e piu' di 70 fra amministratrici e amministratori locali, esperti, attiviste e attivisti, lavoratori e lavoratrici, giornalisti, intellettuali ed esponenti di forze politiche e sociali che, nel corso della giornata, in presenza e da remoto, si avvicenderanno in 7 panel plurali e intersezionali, per discutere e condividere una visione comune che tenga insieme giustizia sociale e climatica, declinandola in proposte concrete.

La fase storica drammatica e, per molti versi, inaspettata, che stiamo vivendo richiede cambiamenti radicali nel modo di pensare il nostro presente e il nostro futuro, da mettere in sicurezza da subito con scelte radicali e coraggiose, ma profondamente costruttive. Per questo riteniamo sia essenziale la prospettiva delle donne, dei giovani, dei tanti talenti inascoltati del nostro Paese, dei tanti cittadini dimenticati. Per questo lavoreremo alla creazione di una rete nazionale plurale, formata da tutti gli attori, civici e politici accomunati dalle battaglie per la giustizia sociale, ambientale, territoriale, di genere e intergenerazionale e saremo presenti nei prossimi appuntamenti nazionali che lavoreranno a questo obiettivo.

L’appuntamento è al Parco delle Energie di Roma (Via Prenestina 175), a partire dalle 10:30. Per partecipare all’evento, basta registrarsi sul sito www.visionecomune.net

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner