Progetto per uccidere il figlio di Gratteri. Abramo: "Un uomo come il procuratore non può restare solo a combattere la mafia”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Progetto per uccidere il figlio di Gratteri. Abramo: "Un uomo come il procuratore non può restare solo a combattere la mafia”
Il sindaco Sergio Abramo
  19 settembre 2021 10:56

 “L’attentato progettato ai danni del figlio di Nicola Gratteri nel 2013 è l’ennesimo episodio, pensato dalla criminalità organizzata ai danni del procuratore, che fa venire i brividi. Non posso che rivolgere la mia solidarietà al coraggioso magistrato, a suo figlio e a tutta la sua famiglia, sottolineando il disgusto nel leggere sulla stampa le rivelazioni di un pentito. I grandissimi risultati nella lotta alla ‘ndrangheta che sta ottenendo il procuratore Gratteri, e la costante minaccia della mafia nei suoi confronti, dimostrano che la sua azione è da sempre efficace. E che un uomo come lui non può restare solo in questa lotta contro quel male assoluto che è la mafia”. 

Lo scrive il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner