Prosegue con Nando Brusco, “Gli arrovesciati” e “Spartacu strit viù” il “Badolato Summer Theatre ’21 – Artisti (sopravvissuti) in tempi di Covid (II)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Prosegue con Nando Brusco, “Gli arrovesciati” e “Spartacu strit viù” il “Badolato Summer Theatre ’21 – Artisti (sopravvissuti) in tempi di Covid (II)

  11 agosto 2021 13:10

Dopo “L’altissimo canto – In voce di Donna” e “Le vie del Buddha” prosegue la stagione estiva della residenza MigraMenti curata dalla Compagnia Teatro del Carro Pino Michienzi con il sostegno di Regione Calabria, Mic e il patrocinio del Comune di Badolato. Il prossimo appuntamento di “Badolato Summer Theatre ’21 – Artisti (sopravvissuti) in tempi di Covid (II)”, il progetto di teatro diffuso che si svolgerà tra il Borgo e la marina, è per il 12 agosto all’anfiteatro della Villa Collina, alle 22.00. Lo spettacolo previsto, “Fuck Me(n)” di Evoè! Teatro è stato annullato per cause di forza maggiore, al suo posto ci sarà il concerto di voce e tamburo con protagonista Nando Brusco che proporrà una performance musicale e narrativa che disvelerà l’infinita gamma di timbri del tamburo che accompagnerà la voce negli scenari cantati e “cuntati”. Quello offerto da Nando Brusco sarà un viaggio attraverso canti tradizionali, poesie dialettali, leggende e filastrocche.

Il 13 agosto, sarà il turno di Caterina Mannello che dalle 18.00 alle 20.00 al Teatro comunale di Badolato marina condurrà “ArtInScena”, un laboratorio espressivo e pratico di teatro, aperto a un pubblico di tutte le età; alle 22.00, si sposterà su Corso Umberto, a Badolato Borgo, nella piazza del dopolavoro comunale, dove andrà in scena con lo spettacolo “Gli arrovesciati – Una favola drammaticamente vera” di e con Giorgio Cardinali, per la regia di Caterina Mannello. Andrà in scena la storia di un paese dove si campa di terra e si muore di fame, di uomini che lavorano a servizio di padroni pur di garantire la sopravvivenza della famiglia, e soprattutto la storia di uno sciopero al contrario che rovescia gli stereotipi ascrivibili al Sud e pone il lavoro al centro della dignità dell’uomo.

Banner

Il 17 agosto, nel vico San Domenico, al Borgo, ci sarà la compagnia Teatro del Carro con lo spettacolo “Spartacu strit viù” di Francesco Gallelli e Luca Maria Michienzi, con Gallelli in scena e Michienzi alla regia.

Banner

Lo stesso “Spartacu” sarà replicato il 18 agosto alle 22.00 all’Anfiteatro Comunale della città di Santa Caterina allo Jonio.

Banner

Per assistere agli spettacoli è necessario prenotare i biglietti, poiché i posti saranno limitati e numerati: è possibile accedere solo se muniti di Green Pass. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al Teatro Comunale di Badolato.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner