PSC di Catanzaro, in settimana nuova presentazione del documento preliminare

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images PSC di Catanzaro, in settimana nuova presentazione del documento preliminare
Il vicesindaco Giusy Iemma
  03 dicembre 2023 10:30

Un nuovo appuntamento importante, lungo il percorso che dovrà portare all’adozione del PSC di Catanzaro. Ad annunciarlo, il vicesindaco con delega alla pianificazione urbanistica, Giusy Iemma. 

 

Banner

“Dopo la presentazione alle rappresentanze politiche interne a Palazzo De Nobili – spiega – il prossimo 6 dicembre il Piano sarà posto all’attenzione delle Istituzioni e dei cosiddetti stakeholder, i portatori di interesse che incrociano il nuovo strumento urbanistico che disegna il Capoluogo di domani. Nel Piccolo del teatro Politeama – Mario Foglietti siederanno, abbiamo invitato per le 17:00 la Regione, i sindaci coinvolti nel progetto per la Grande Catanzaro, le rappresentanze sindacali e quelle di categoria, gli Ordini professionali. Tutti soggetti dai quali, a vario titolo, ci aspettiamo osservazioni, suggerimenti, valutazioni. Come ho già avuto modo di sottolineare – dice Iemma – vogliamo che il Piano sia il più possibile partecipato. Stiamo disegnando il futuro della città e la città appartiene a tutti. Per questo ho immaginato un percorso che potesse favorire l’ascolto e il contributo allargato a quelle voci che possono contribuire a ottimizzare il risultato finale. Certo, l’attuale Amministrazione Comunale ha dato il suo imprinting politico, la sua particolare visione della Catanzaro futura, a uno strumento già da tempo nell’agenda cittadina e del quale abbiamo comunque mantenuto l’impostazione iniziale ma, lo ribadisco, il Piano dovrà essere di tutti e quindi il confronto è imprescindibile. Sono soddisfatta del lavoro fatto fin qui – conclude la vice sindaca – e soprattutto del passo deciso con cui siamo andati avanti. Un passo che intendiamo mantenere anche per i prossimi step che ci porteranno infine ad adottare in Consiglio il piano strutturale e dunque gettare le basi per una Catanzaro che finalmente possa crescere e svilupparsi all’interno di una visione coerente e armoniosa”. 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner