Reggio Calabria, approvato il bilancio di previsione. Sindaco soddisfatto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Reggio Calabria, approvato il bilancio di previsione. Sindaco soddisfatto
Comune Reggio Calabria
  31 luglio 2019 17:45

La Giunta comunale di Reggio Calabria ha approvato il documento previsionale di bilancio 2019/2021. Lo riferisce una nota del Comune di Reggio.

"La trattazione del documento, da parte dell'Esecutivo cittadino - riporta il comunicato - segue di poche ore l'approvazione del nuovo piano di rientro esaminato proprio ieri dalla riunione del Consiglio comunale. Il bilancio previsionale approvato oggi dalla Giunta contiene quindi le disposizioni introdotte dal nuovo piano di rientro. Complessivamente, rispetto ad un ammanco originario accertato di circa 110 milioni di euro, l'Amministrazione comunale ha prodotto in questi anni un risparmio di ben 61 milioni. Rimane quindi da saldare la cifra di 49 milioni di euro. Il bilancio previsionale approvato dalla Giunta passerà quindi all'esame della Commissione consiliare competente e poi del Consiglio Comunale che lo tratterà nella prossima seduta, prevista nei primi giorni di agosto".

Banner

Per il sindaco, "l'odierna approvazione del bilancio previsionale costituisce un passo in avanti decisivo verso la definitiva stabilità finanziaria dell'Ente. Ringrazio l'assessore Calabrò e l'intero Settore per il lavoro prodotto in questi mesi per il raggiungimento di un obiettivo che fino a qualche mese fa sembrava impossibile. Ricordo quando ci siamo attivati per chiedere al Governo di affrontare questo problema. In pochi, forse pochissimi, avrebbero scommesso un solo euro sul fatto che avremmo approvato il bilancio di quest'anno. Sembrava una missione impossibile ma ce l'abbiamo fatta e oggi possiamo affermare con soddisfazione di aver definitivamente allontanato lo spettro del dissesto finanziario".

Banner

A suo avviso, "un'ipotesi che avrebbe messo in ginocchio nuovamente, dopo l'onta dello scioglimento, l'economia di un'intera città, danneggiando imprese, professionisti, ditte e singoli lavoratori, sia del pubblico che del privato. Oggi possiamo dire con soddisfazione che l'ostacolo è quasi superato. Naturalmente ora la palla passa al consiglio comunale che approverà definitivamente questo provvedimento, aprendo di fatto una nuova fase per il tessuto socio economico e produttivo della nostra città".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner