Reggio Calabria, sequestrano e seviziano un anziano per ottenere soldi: due arresti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Reggio Calabria, sequestrano e seviziano un anziano per ottenere soldi: due arresti
Foto di archivio di un'automobile dei Carabinieri
  15 luglio 2022 19:13

Due persone, Renato Chirico Mediati, 55 anni, e Mariano Domenico Corso, 35 anni, sono stati sottoposti a fermo di polizia per sequestro di persona a scopo di estorsione, lesioni e rapina, aggravati dalle modalità mafiose. Secondo quanto emerso dalle indagini, i due – una terza persona coinvolta nella vicenda, Manuel Monorchio, 26 anni, risulta irreperibile – hanno rinchiuso un anziano ultrasettantenne in una stalla in località ‘Petti di Gallico’, nella periferia nord della città, legandolo a una catena e, dopo avergli amputato un dito con un’ascia, lo hanno colpito ripetutamente, minacciandolo di morte, per costringerlo a consegnar loro 180 mila euro in cambio della sua liberazione, danaro che sarebbe servito ad assistere le famiglie dei detenuti.  
 

   Le richieste di aiuto dell’uomo sono state però avvertite da una pattuglia dei carabinieri in servizio di controllo del territorio, che è riuscita a liberare il sequestrato e ad arrestare due dei tre aguzzini. Le indagini sono coordinate dal Procuratore della Repubblica, Giovanni Bombardieri. Nella giornata di domani è prevista la decisione di convalida del gip Vincenzo Quaranta.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner