Reggio, concluso con successo il "Villaggio Sud Agrifest"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Reggio, concluso con successo il "Villaggio Sud Agrifest"

  07 giugno 2022 18:53

Si è concluso grande successo di pubblico e di riconoscimenti VILLAGGIO SUD AGRIFEST, la prima edizione della tre giorni sulla sostenibilità, realizzata da Organizzazione produttori PIANAGRI e Associazione Politico Culturale RISORSE e supportata dal patrocinio Asvis agenda 2030, della Città Metropolitana di Reggio Calabria, della Camera di Commercio di Reggio Calabria, del Dipartimento di Agraria - Università Mediterranea, dell'Anci Calabria, del Comune di Taurianova e della Consulta delle Associazioni di Taurianova.

Banner

Un programma ricco e articolato, con al centro di ogni giornata, dibattiti a tema che hanno visto protagonisti oltre il ministro Stefano Patuanelli, anche assessori e consiglieri regionali, europarlamentari, presidi, amministratori, esponenti delle sigle sindacali e imprenditoriali, rappresentanti di categoria e giornalisti tra cui Giuseppe Smorto.

Tante le analisi e le proposte sui temi della sostenibilità ambientale, etica e sociale con l’obiettivo di accendere una luce sui problemi del settore e del territorio. La sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci intervenendo al dibattito sul Meridione ha affermato: «Sappiamo bene che i problemi ci sono, vanno affrontati ma dobbiamo viaggiare all’unisono, fare squadra e sintesi se vogliamo far crescere ed emancipare il nostro territorio e quindi evitare scelte miopi. La formazione permanente in ogni ambito della società è perciò fondamentale, deve vedere anche importanti investimenti e soprattutto ricevere attenzione dalla classe dirigente e politica. Dal lato del Ministero per il Sud e la Coesione territoriale sto spingendo molto affinché si rafforzi la formazione degli Enti Locali per una riqualificazione delle competenze. Bisogna infatti investire nel capitale umano, nelle persone». Mentre il sindaco ff della Città Metropolitana Carmelo Versace ha ricordato «l’impegno ed i forti investimenti che l’Ente sta mettendo in campo per la promozione delle tante produzioni enogastronomiche e agricole locali. Far conoscere le nostre bellezze e le nostre eccellenze al mondo intero – ha concluso Versace- è un passaggio fondamentale nell’impegnativo compito di rilanciare la complessità del tessuto socioeconomico reggino». Il ministro Stefano Patuanelli, in collegamento da Roma, promettendo la sua presenza per la seconda già annunciata edizione ha detto: «La vostra terra è ricca di prodotti distintivi e d’eccellenza, è ricca di denominazioni di origine, di indicazioni geografiche, ma va aumentato il valore di quelle produzioni, perché se abbiamo grandi superfici ma poca penetrazione nel mercato di quei prodotti e di scarsa valorizzazione si rischia di non garantire il reddito agli agricoltori, perché coltivare con le tecniche del biologico rappresenta un maggior costo per i produttori e quel costo deve essere riconosciuto dalle politiche di incentivo, dalle risorse statali e ragionali, ma soprattutto dev’essere promossa la penetrazione nei mercati dei prodotti che devono essere valorizzati dai cittadini. Io credo che se cresce il valore delle produzioni del Sud cresce l’intero Paese». L’assessore all’agricoltura della regione Calabria Gianluca Gallo ha annunciato “un bando per migliorare il packaging delle nostre produzioni, una sfida - ha detto - che deve essere accolta soprattutto dai giovani superando il limite culturale che siano sempre i nostri prodotti i migliori”, mentre il rappresentante di Coldiretti giovani ha lanciato uno slogan: “Capire il concetto di unicità ma nell’unità”.

Banner

Banner

E poi ancora stand espositivi e show room per gli operatori di settore, in cui è stata focalizzata l'attenzione sull'impiego di tecnologie avanzate e competenze professionali in ambito paesaggistico e ambientale, ma la tre giorni ha anche accolto i bambini con diversi laboratori didattici, stand informativi per i giovani alla ricerca di lavoro con un’importante sinergia fra Camera di Commercio e Università Mediterranea, eventi di formazione in collaborazione con ordini professionali, percorsi enogastronomici e tanto entusiasmo per la Tappa del Beergeeks Calabria che ha promosso le birre artigianali del territorio. concerti o altri eventi a chiusura di ogni giornata.

Sono state registrate tantissime presenze anche nei concerti curati dalla direzione artistica di Domenico Barreca, che hanno coinvolto diversi artisti che si sono esibiti durante la tre giorni, condividendo grandi emozioni attraverso la natura che avvolgeva i suoni. 

Il concerto dei Negrita ha registrato il tutto esaurito, così come il dj set serale di Fabio Nirta, mentre Peppe Voltarelli ha coinvolto e interagito non solo con il suo pubblico durante il concerto, ma vivendo per una giornata l’intero Villaggio.

Grande risposta dal pubblico per la gara di abilità dei trattoristi - 1° Memorial Francesco Galluccio, amante della natura e dell’innovazione nell’agricoltura, che ha toccato il cuore di tutti i concorrenti e si è conclusa con i genitori del giovane scomparso l’estate scorsa, che in ricordo del figlio hanno percorso fuori gara e con estrema abilità il circuito tra ostacoli e prove.

Grande partecipazione per il live dello stesso Barreca, e particolarmente apprezzatianchei concerti degli artisti del territorio che hanno calcato il palco: Nonmale, Kihm, Prospettive di Gioia sulla Luna, dj Melo e gli allievi della SRC, ma non è mai mancato il grande pubblico, nonostante le altissime temperature del fine settimana, anche nella tappa della rassegna itinerante Taurianova Legge con il libro “La Calabria è un calzino spaiato” di Antonino Princi, nella presentazione del libro di Nicola Irto “Un Sud diverso e migliore” e nei diversi incontri come quello con un'attenzione al terzo settore e al movimento cooperativo o la tavola rotonda dell'imprenditoria femminile, un fenomeno molto più rilevante di quanto comunemente si creda, senza ovviamente considerarlo in una semplicistica ottica di "genere".

«Il successo del Villaggio – ha ricordato Noemi Asciutto, presidente associazione Risorse – è un successo condiviso, grazie al coraggio e alla certezza del valore aggiunto della rete tra giovani professionisti abbiamo creato a catena tante nuove connessioni tra il mondo dell'agricoltura e quello della sostenibilità ambientale, dell'innovazione tecnologica e del lavoro etico e giovanile, un segno anche di speranza per la nostra città e l’intera regione».

«È stato bello procurare molta felicità» ha detto Leandro Caccamo, presidente OP Pianagri, che ha sottolineato anche come alla narrazione unilaterale e celebrativa il Villaggio Sud Agrifest abbia preferito il dialogo tra interessi contrapposti e l’ascolto dell’esigenze reciproche.

Sia Facebook che Instagram si sono confermati social molto apprezzati dal pubblico del VILLAGGIO SUD AGRIFEST - raggiungendo numeri e condivisioni importanti di una manifestazione attesa che, coinvolgendo istituzioni, associazioni, partner e cittadini, ha ottenuto il riconoscimento di tutti e già l’attesa per la seconda edizione.

«Sono felice di questo evento – ha sottolineato l’Assessore Monteleone - che ha valorizzato una contrada e il mondo dell'agricoltura partendo dal coinvolgimento dei bambini che attraverso il Villaggio Sud Agrifest hanno potuto comprendere il valore della nostra terra».

Un esempio di sinergia straordinaria che ha coinvolto diverse Associazioni e partners.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner