Regionali. Graziano. “Il Pd ha proposto ai calabresi liste forti e competitive, all’insegna del cambiamento”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Graziano. “Il Pd ha proposto ai calabresi liste forti e competitive, all’insegna del cambiamento”

  05 settembre 2021 09:59

“Il Partito Democratico della Calabria ha proposto ai calabresi liste forti e competitive, all’insegna del cambiamento”. 

Lo ha dichiarato il commissario regionale dem Stefano Graziano, intervenendo alla festa de l’Unità provinciale di Catanzaro, a Santa Caterina dello Ionio.

Banner

“Le donne e gli uomini che hanno scelto di candidarsi -continua Graziano- conoscono il territorio, i suoi problemi e le grandi potenzialità, si spendono quotidianamente per la tutela dei diritti. Lo fanno i consiglieri uscenti nel loro ruolo istituzionale e lo hanno sempre fatto anche gli altri candidati nel loro ruolo politico e di partito. I calabresi hanno la certezza che saranno rappresentanti da consiglieri capaci e competenti. Il giorno dopo aver vinto le elezioni apriremo il confronto con il Governo sul commissariamento in sanità -ha dichiarato Graziano parlando del programma politico del centrosinistra- entro la fine dell’anno dovrà concludersi! In questo decennio non solo non ha dato risultati, ma addirittura ha peggiorato il livello qualitativo dei servizi e dei conti. Il debito maturato durante il commissariamento dovrà essere a carico dello Stato, i calabresi non possono pagare per le inefficienze subite". 

Banner

Questa estate, nella dura fase in cui le fiamme hanno avvolto i boschi calabresi, abbiamo potuto tragicamente toccare con mano la pochezza politica di chi oggi governa questa regione. Un dramma, quello degli incendi, che purtroppo non si è spento con le fiamme estive, ma che inciderà anche sul rischio idrogeologico. Il patrimonio boschivo calabrese è andato distrutto per la mancata manutenzione, i lavoratori che se ne occupano -ha concluso Graziano- sono sempre meno, dobbiamo riformare questo settore ridando dignità a chi opera quotidianamente nelle terre di Calabria. Il duo Spirlì-Occhiuto ha già dimostrato limiti, incapacità e disinteresse per la collettività, l’unica opportunità per cambiare la Calabria è votare Amalia Bruni!”

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner