Regionali. Impresentabili, De Caprio: "Per noi la legalità è un modus operandi quotidiano"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Impresentabili, De Caprio: "Per noi la legalità è un modus operandi quotidiano"
Antonio De Caprio

È quanto afferma il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Antonio De Caprio, all’indomani delle affermazioni del presidente della commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, secondo il quale “l’innovazione per cui noi possiamo garantire la presentabilità dei candidati è stata enfatizzata da chi ha proposto questa modifica normativa con un eccesso di ottimismo”.

  31 agosto 2021 18:27

“Siamo stati i primi a chiedere trasparenza e liste pulite. Non siamo abituati a strumentalizzare il tema della legalità. Per noi tutti, la legalità è un modus operandi quotidiano, un modo di essere che contraddistingue coloro i quali vedono la politica come missione, non per meri fini personali”.

È quanto afferma il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Antonio De Caprio, all’indomani delle affermazioni del presidente della commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, secondo il quale “l’innovazione per cui noi possiamo garantire la presentabilità dei candidati è stata enfatizzata da chi ha proposto questa modifica normativa con un eccesso di ottimismo”.

Banner

“Fin dall’inizio – ha asserito il presidente della commissione Anti ‘Ndrangheta – abbiamo chiesto un controllo preventivo delle liste del Centrodestra. Ci siamo premuniti di inviare i nominativi a Roma e chiesto che l’assise antimafia facesse il suo lavoro senza strumentalizzazioni. Nonostante ciò, registriamo dichiarazioni tese a sminuire chi veramente vuole recidere i tentacoli di una consorteria criminale che sta minando la dignità dei calabresi onesti.

Banner

La questione morale la conosciamo bene e ne siamo consci – ha continuato Antonio De Caprio -. Ognuno di noi si è assunto le proprie responsabilità ed è proprio per questo che abbiamo chiesto l’intervento dell’organo politico più importante del Paese. Spiace, però, constatare – chiosa il capogruppo azzurro in assemblea legislativa - come la commissione stessa venga sminuita dal suo stesso presidente da una iniziativa, voluta fortemente dal centrodestra, che, evidentemente, ha spiazzato gli avversari della sinistra che non hanno ritenuto utilizzare questo strumento, per noi fondamentale, al fine di continuare un percorso fatto di azioni, volte all’allontanamento di chi opera nell’illegalità”

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner