Regionali. Oliverio ha deciso: "Ci sarò anche io"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Oliverio ha deciso: "Ci sarò anche io"

Frank Santacroce unico catanzarese nella lista di "Coraggio Italia" per la circoscrizione centro

  22 agosto 2021 13:33

di ENZO COSENTINO

Mario Oliverio ha fatto la sua scelta: resta sulla scena in prima persona alle regionali. Una sola probabilità che cambi idea e non dipende da lui. Da chi allora? Dagli altri due candidati presidenti dell’area centrosinistra: Amalia Bruni e Luigi De Magistris.

Banner

Se dovessero decidere di fare il “passo indietro” come chiesto dall’ex governatore. Impossibile che questo sia il finale della “commedia”. Amalia Bruni, Mario Oliverio, Luigi De Magistris, i magnifici tre dello schieramento, ognuno per proprio conto sfidano Roberto Occhiuto e l’armata del centrodestra. Al momento nella realtà politica calabrese è questo il dato sul quale si discute maggiormente ma non si possono fare proiezioni future ravvicinate. Solo a cose fatte –cioè dopo il risultato che verrà fuori dalle urne dopo il voto del 3 e 4 ottobre prossimo – si potrebbero stabilizzare equilibri nello schieramento di centrosinistra. E si capirà chi in quest’area pesa di più. Una situazione critica dalla quale soprattutto il Pd deve tirarsi fuori, pena la fine del suo ruolo che sarebbe dovuto essere di guida di tutto lo schieramento.  Intanto nel centrodestra qualche “problemino” affiora in casa Lega che subisce una defezione dai suoi quadri di Girifalco. Vincezo Olivadese, seguito da tutto il direttivo della Lega di Girifalco, lascia il partito di Salvini. Restano tutti nel centrodestra per dare l’apporto a Roberto Occhiuto ma fortemente critici nei confronti della linea del loro ex partito.

Banner

E diventa ufficiale la candidatura di Frank Santacroce che sarà presente nella lista di “Coraggio Italia” per la circoscrizione centro ed unico catanzarese. Santacroce che ha al suo attivo una lunga militanza in FI ha lasciato il partito azzurro per la rottura dei rapporti con il coordinatore Mimmo Tallini e anche con il coordinatore regionale Giuseppe Mangialavori. Alla base vi sarebbero distanti punta di vista sui posizionamenti in lista per le regionali. Anche perché Santacroce aspirava ad un posto di primo piano mentre le scelte sarebbero cadute su altro candidato – una newentry in FI- Antonello Talerico. Ma anche motivi di gestione. Comunque saranno voti che resteranno nella cassaforte del centrodestra.

Banner

Un rapido passo indietro per segnalare che qualche divergenza non manca neppure nella zona De Magistris sulla chiusura che De Magistris ha fatto nei rapporti con Mario Oliverio. Non dovrebbero avere ripercussioni “telluriche”. Ora occhi aperti dei calabresi sulla composizione delle liste. Saranno i candidati scelti a fare le differenze.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner