Regione. 'Diga del Sole', al via gli invasi sperimentali. Previsti 500 posti di lavoro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regione. 'Diga del Sole', al via gli invasi sperimentali. Previsti 500 posti di lavoro

  27 luglio 2021 18:35

E' stata presentata in Cittadella regionale a Catanzaro la 'Diga Re di sole' per l'irrigazione in agro del comune di San Giovanni in fiore. Il progetto darà la possibilità di creare ben 500 posti di lavoro ed è stato promosso e finanziato dalla Cassa del Mezzogiorno Ps 26/3000 poi MIPAAF.
Ci sono voluti 46 anni affinché venisse dato il via alla reale realizzazione del un bacino per l'irrigazione di 945 ettari. Nel 1946 venne redatto il progetto esecutivo,  nel 1978 l'aggiudicazione dei lavori successivamente la stipula del contratto e la consegna dei lavori stessi. Negli anni 80 la perizia e nel 1990 il completamento dei lavori dello sbarramento della Diga Re di sole; nel 1993 vi fu il collaudo statico e nel 2002 quello tecnico ed amministrativo. I lavori, appaltati all'impresa Iaquinta, hanno avuto i seguenti contributi : fino al 2011 l'intervento della Regione ammontava a 407,490 mila euro mentre dal 2011 l'intervento del Consorzio di Bonifica dei bacini meridionali del Cosentino ammonta a 233,692 mila euro.

Banner

"Lo stato attuale del sistema agricolo calabrese non è roseo dovuto anche alla fase di pandemia. Se a questo sommiamo le inefficienze trascorse questo ci lascia immaginare lo stato attuale. Avere risorse idriche indica avere risorse di lavoro grazie a più giornate di lavoro.  In quella zona questa diga consente la creazione di minimo 500 posti di lavoro", ha detto Franco Aceto,  Presidente Coldiretti Calabria.

Banner

"Un Consorzio di Bonifica che si adopera per dare acqua agli agricoltori a cui faccio i complimenti. Ci sono voluti 46 anni a causa delle grandi lentezze e nei prossimi anni bisognerà cambiare questa burocrazia. Per essere pienamente operativa ci vorrà un anno ma partirà subito la fase sperimentale", ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura Gianluca Gallo. Quest'ultimo è intervenuto sulla questione dell'acqua in Calabria che necessità di un intervento dell'Europa. "Importante che vengano creati nuovi posti di lavoro e per tale ragione è fondamentale migliorare il sistema irriguo", ha concluso Gallo. 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner