Rems di Girifalco. Sergio Costanzo chiede: “concorsi pubblici trasparenti per l’assunzione del personale”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rems di Girifalco. Sergio Costanzo chiede: “concorsi pubblici trasparenti per l’assunzione del personale”

  03 agosto 2021 11:27

di MASSIMO PINNA

“Per il personale della Rems di Girifalco si avviino subito i concorsi pubblici”. La richiesta arriva da Sergio Costanzo.

Banner

Il consigliere comunale di Catanzaro, capogruppo di Fare per Catanzaro, candidato Udc alle elezioni regionali d’autunno, di Girifalco e della Rems se n’è occupato da sempre. Sposando da subito, nel 2012, l’idea lanciata dall’ex vicesindaco Salvatore Vonella di individuare il complesso monumentale, quale sede della residenza regionale per l’esecuzione delle misure di sicurezza  in vista del definitivo superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari.

Banner

Adesso, avvicinandosi la data dell’avvio definitivo del progetto, Costanzo interviene per sostenere la battaglia di legalità e trasparenza portata avanti in questi mesi e anni dal Comitato Emergenza Sanità di Girifalco. “Ora si avviino al più presto le procedure concorsuali pubbliche e trasparenti – afferma -  per l’assunzione del personale specialistico e non che prenderà servizio alla Rems di Girifalco”.

Banner

“Ha ragione e io ne sostegno pienamente l’azione – aggiunge - il Comitato Emergenza Sanità, quando auspica che, per una volta, Girifalco sia al centro non solo di questo progetto di rilancio della Psichiatria, che storicamente ha sede qui, ma anche un esempio virtuoso di buone pratiche amministrative, a cominciare, naturalmente, da procedure rigorose, trasparenti e pienamente legali per l’assunzione del personale della Rems”.

“La grande tradizione girifalcese nella cura delle patologie psichiatriche dovrà rappresentare il punto da cui ripartire, se si vuole davvero rilanciare il territorio. Girifalco – conclude - merita di riappropriarsi di quel ruolo di primo piano che aveva nel panorama sanitario regionale e che la politica degli anni passati le ha ingiustamente sottratto”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner