Rems di Girifalco. Sopralluogo dei vertici regionali, l’associazione Emergenza Sanità rilancia sul personale: “Vigileremo sulle assunzioni"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rems di Girifalco. Sopralluogo dei vertici regionali, l’associazione Emergenza Sanità rilancia sul personale: “Vigileremo sulle assunzioni"
La Rems di Girifalco

"Si sa che, essendo in periodo di campagna elettorale, a qualcuno potrebbe venire la tentazione di fare promesse che poi non si potranno mantenere".

  24 settembre 2021 17:19

Si avvicina sempre di più il momento dell’apertura della Rems regionale di Girifalco.

Storica battaglia dell’allora Comitato che giorni fa si è costituito ufficialmente in “Associazione Emergenza Sanità Girifalco".

Banner

LEGGI ANCHE QUI Nasce ufficialmente l’associazione "Emergenza Sanità Girifalco”

Banner

Ieri, sul posto, sopralluogo al vertice della sanità calabrese e catanzarese.

Banner

A Girifalco, sono infatti arrivati il sub-commissario della Sanità, Angelo Pellicanò, il direttore generale del dipartimento Tutela della Salute, Giacomino Brancati, la dirigenza dell’Asp di Catanzaro, con il neo commissario straordinario Ilario Lazzaro e il direttore del dipartimento Salute mentale, Rosina Manfredi.

Con loro, il sindaco di Girifalco, Pietrantonio Cristofaro, e Luciano Lucanìa, del dipartimento Tutela della Salute, protagonista assoluto e caparbio di questa idea che è diventata realtà e che ha curato tutte le fasi dell’applicazione della legge sul superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari in Calabria.

Emergenza Sanità, in vista dell’apertura, e preso atto dell’impegno dell’Asp di Catanzaro, per un piano dettagliato per l’assunzione del personale, piano che sarà poi oggetto di un apposito decreto autorizzativo, rilancia l’altra sua grande battaglia, seconda sola alla concretizzazione della Rems stessa. E che punta a farne, finalmente, un esempio di buona sanità per un territorio, Girifalco e dintorni, dal 1995 ad oggi, letteralmente depauperato di vitali ed importanti servizi sanitari ai cittadini.

“I concorsi – si legge nella nota sociale – devono essere pubblici, rigorosamente trasparenti. Vigileremo, attenzionando come sempre anche la Magistratura, affinché sulle assunzioni di personale, sia medico che specialistico, così come per i servizi annessi e connessi, ci sia il massimo di legalità, trasparenza, rigore morale".

"Nessuno spazio – si sottolinea – a manovre ‘private’, a ipotetiche cooperative che facciano, non sia mai, rientrare dalla finestra certa mala politica che è uscita dalla porta. Si sa che, essendo in periodo di campagna elettorale, a qualcuno potrebbe venire la tentazione di fare promesse che poi non si potranno mantenere”.

“Chi ha orecchi per intendere intenda -  conclude la nota - e dia spazio, magari collaborando, alla realizzazione di una bella pagina di storia per Girifalco, il comprensorio e l’ansia di giustizia sociale dei cittadini”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner