Riccio e Concolino: "Piste (in) ciclabili, anche Fiorita ha il suo Vietnam"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Riccio e Concolino: "Piste (in) ciclabili, anche Fiorita ha il suo Vietnam"

  23 giugno 2024 14:24

Nota dei consiglieri comunali Eugenio Riccio e Lea Concolino.

"Se all'incompetenza non c'è un limite, a Catanzaro si continuano a sperperare fondi pubblici come se nulla fosse.

Banner

 

E se Fiorita e il suo ristrettissimo gruppo di collaboratori  non perdono occasione per dimostrare l'assoluta impreparazione progettuale in ogni campo, sulle piste (in) ciclabili hanno battuto tutti i record di incompetenza amministrativa.

Banner

 

Dopo aver perso il finanziamento di 1 milione e mezzo per la pista (in) ciclabile che doveva partire da Giovino, con lavori al limite dell'immaginazione ed il Rup dei lavori dimessosi, la "genialità" dei tecnici a cui sono stati affidadi i lavori per un finanziamento di altra pista (in) ciclabile - per altro importo pari a 3 milioni e 500 mila euro - continua ad  evidenziare  la totale inadeguatezza di Fiorita e sodali.

 

E se un cartello stradale ci indica oggi che la pista (in) ciclabile su viale Isonzo è un cantiere, alcune domande sono d'obbligo:

 

1) chi paga per i tre incidenti occorsi nei giorni scorsi nell'area della ciclabile?

2) non doveva essere completato il primo lotto al 31.12 del 2023?

Qualcosa non torna. Che dice il sindaco Fiorita di tutto questo?

Morale della favola, sebbene siano stati spesi circa 5 milioni di euro per le piste (in) ciclabili in città (al pari della palazzina dello stadio, che tuttavia è stata realizzata) ad oggi nella città di Catanzaro non esiste nulla.

Non vorremmo che "il genio tecnico", a cui è stata affidata la progettualità della pista (in) ciclabile di 3 milioni e 500 mila euro, perdesse anche questo finanziamento.

Se i dubbi sono tanti, la certezza è una sola: con le ciclabili e 5 milioni di euro buttati alle ortiche, al pari della famigerata palazzina del Ceravolo, anche Fiorita ha realizzato il suo VIETNAM.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner