Rinascita Scott. La Cassazione dichiara incompatibile il gup Paris per la posizione di Macrì

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rinascita Scott. La Cassazione dichiara incompatibile il gup Paris per la posizione di Macrì

  22 giugno 2021 14:46

La Sesta sezione della Cassazione accogliendo il ricorso degli avvocati Francesco Sabatino e Salvatore Sorbilli ha annullato senza rinvio la decisione con la quale la Corte d’appello di Catanzaro aveva respinto la dichiarazione del gup Claudio Paris rispetto alla posizione di Mommo Macrì, imputato nel processo Rinascita-Scott ed attualmente sottoposto al regime del carcere duro.

La difesa ha rilevato l’incompatibilità di Paris a celebrare il giudizio poiché nelle funzioni di gip aveva autorizzato attività intercettiva relativa alla posizione del ricorrente. Si tratta di un provvedimento molto incisivo ma per capire effettivamente gli effetti che potrà avere sul processo bisognerà attendere le motivazioni dei giudici della Cassazione anche alla luce del fatto che il gup Paris deve emettere la sentenza nel rito abbreviato del processo, prevista per sabato 25 giugno. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner