Rischio idrogeologico, Spirlì autorizza interventi a Zumpano per quasi un milione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rischio idrogeologico, Spirlì autorizza interventi a Zumpano per quasi un milione
Antonio Spirlì

Avverranno in località Malavicina-Mennavence. Riguardano la messa in sicurezza del versante interessato da movimenti franosi

  06 agosto 2021 14:06

 Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, in qualità di commissario straordinario per la Mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, ha autorizzato il soggetto attuatore, Pasquale Gidaro, a sottoscrivere il contratto d’appalto dei lavori di completamento della mitigazione del rischio in località Malavicina-Mennavence, nel Comune di Zumpano, all’Impresa Life srl.

L’INTERVENTO

Banner

L’intervento è stato finanziato a valere sulle risorse stanziate dal "Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria". Le opere relative al progetto prevedono il completamento di interventi già finanziati a valere sull’Accordo di programma del 2010 e riguardano la messa in sicurezza del territorio comunale attraverso opere di stabilizzazione del versante.

Banner

Più in particolare, il progetto di completamento dell’intervento in località Malavicina, zona via A. Moro, prevede la realizzazione di interventi lungo tre tratti di versante interessati da movimenti franosi, attraverso la costruzione di muri di sostegno tirantati, con fondazioni profonde su pali di grande diametro, per una lunghezza complessiva di circa 170 ml, nonché opere di regimentazione delle acque superficiali, con recapito verso il vallone Zumpano, finalizzate alla riduzione dell’apporto idrico nei terreni.

Banner

È prevista, inoltre, la riprofilatura di alcuni tratti di versante. Il progetto di completamento dell’intervento in località Mennavence, zona via S. Pertini, è finalizzato alla messa in sicurezza della viabilità lungo un tratto di via S. Pertini, interferente con aree a rischio frana segnalate dal Pai, attraverso la realizzazione dei muri di sostegno tirantati, per una lunghezza complessiva di circa 200 ml, nonché di opere di smaltimento delle acque meteoriche con cunette e fossi esistenti di raccolta acqua superficiali.

L’IMPORTO

L’importo contrattuale, al netto del ribasso di aggiudicazione pari al 32,757%, ammonta a euro 942.767,04, oltre Iva. Il tempo utile per ultimare i lavori in appalto è fissato in 366 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner