Ritardo nei pagamenti del trasporto dializzati, Croce Verde e Usb diffidano l’Asp di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ritardo nei pagamenti del trasporto dializzati, Croce Verde e Usb diffidano l’Asp di Catanzaro

  07 aprile 2022 09:34

L’Associazione di pubblica assistenza Croce Verde “Ildebrando” e l’Usb hanno diffidato l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro a dare “corretta e puntuale esecuzione alla legge regionale numero 36/1986” e, quindi a procedere, entro e non oltre dieci giorni dal ricevimento della diffida, al “pagamento in favore dei nefropatici dei costi da questi ultimi sopportati al fine di essere accompagnati ai centri di dialisi per sottoporsi al necessario ed essenziale trattamento emodialitico, nonché a dare d’ora in poi puntuale e tempestiva esecuzione alla detta Legge regionale procedendo regolarmente e senza ritardi ai dovuti pagamenti in favore dei deboli e incolpevoli e fragili soggetti nefropatici”.

L’atto è firmato dagli avvocati Francesco Pitaro e Antonietta Giglio, i quali mettono in luce come a fronte della legge regionale numero 36/1986, “l’ASP di Catanzaro non stia dando esecuzione al dettato normativo regionale e non stia, pertanto, provvedendo ad erogare, ormai da molti mesi, ai deboli e incolpevoli pazienti nefropatici, che devono sottoporsi necessariamente al trattamento emodialitico, il rimborso del costo del trasporto”.

 

Banner

 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner