Roccella Summer Festival, conto alla rovescia al Teatro al Castello per il concerto di Fiorella Mannoia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Roccella Summer Festival, conto alla rovescia al Teatro al Castello per il concerto di Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia
  12 agosto 2021 14:02

E’ iniziato il conto alla rovescia per il secondo appuntamento del Roccella Summer Festival, il nuovo progetto della Esse Emme Musica, realizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Roccella Jonica. Domani sera, 13 agosto, al Teatro al Castello ci sarà infatti Fiorella Mannoia per una tappa del tour “Padroni di niente”, che sta portando la cantante di “Caffè nero bollente” sui palchi delle maggiori venue di tutto il Paese. «Il nostro è un paese meraviglioso e spesso non ci rendiamo neanche conto, vivendoci, di quale privilegio abbiamo nell’essere nati in un Paese così – ha detto Fiorella -. Se penso a tutti i luoghi dove ho cantato, addirittura dentro il Colosseo una volta, penso ad Agrigento, nella Valle dei Templi, ma anche a tutte le piazze, i castelli, è difficile poter dire qual è il posto in Italia che preferisci. In Italia ovunque ti giri trovi meraviglie, siamo noi che a volte non le sappiamo valorizzare, ma essere italiani ed essere nati qui è davvero un grande privilegio».

«Questo periodo mi ha insegnato ad apprezzare di più anche le piccole cose – ha aggiunto ancora Fiorella -. Adesso imparerò a non lamentarmi più di niente. Non vedo l’ora di viaggiare di notte, di fare le soste in autogrill per un boccone al volo. La vita un po’ nomade, apri e chiudi valigie continuamente, spostati da una città all’altra… questa vita da tour che ho sempre fatto mi è mancata moltissimo. Mi sono resa conto che per la maggior parte della carriera, ho passato più tempo sui palchi che, come spesso dico io, “sulla terraferma”. Ho realizzato che davvero non posso fare a meno di questo. Per alcuni tour abbiamo anche toccato la soglia dei 115 concerti in un solo anno. Mi può stancare, ma non mi pesa affatto, perché è la parte più vera e divertente del mio mestiere. Non c’è niente che possa eguagliare l’ondata di affetto del pubblico quando sali sul palco».

Banner

«Tornare dal vivo per noi è stata una rinascita, aspettavamo questo da quasi due anni – ha aggiunto -. Siamo stati fermi un anno e mezzo e aspettavamo questo momento con trepidazione. Quando sono salita sul palco non ho nascosto una forte commozione, immaginavo nella mia testa come sarebbe stato quel momento (anche il vedere tanti posti vuoti) ma poi nel momento in cui sali sul palco e ricevi l’affetto dei presenti (se pur limitati a mille persone) dimentichi tutto. Siamo ripartiti questo è l’importante».

Banner

Sul palco insieme a lei «i musicisti sono sempre gli stessi, una squadra consolidata ormai da qualche anno che per questo tour abbiamo scelto di avere al completo sul palco: Diego Corradin alla batteria, Claudio Storniolo al pianoforte e alle tastiere, Luca Visigalli al basso, Max Rosati e Alessandro "Doc" De Crescenzo alle chitarre, e Carlo Di Francesco alle percussioni e alla direzione musicale di tutto lo spettacolo».

Banner

In scaletta ci saranno sicuramente i suoi brani più noti, ma «iI momenti più emozionanti – ha ammesso - sono quelli in cui canto le canzoni degli artisti che non ci sono più. Cantare Battiato, cantare Dalla sono i momenti più emozionanti. Io lo vivo come una sorta di dovere, per onorare la memoria di tutti questi artisti che hanno contribuito alla cultura del nostro Paese. Lo sento come un senso di dovere, perché abbiamo il dovere di cantare le loro canzoni per mantenerne viva la memoria, perché il pericolo più grande è quello dell’oblio e noi non possiamo permetterci di dimenticare coloro che hanno donato tanto alla musica, alla cultura e alla nostra vita. Perché ci sono stati artisti che hanno contribuito a farci diventare quello che siamo». 
Nell’occasione del concerto di Roccella Jonica, Fiorella Mannoia riceverà il premio del maestro orafo crotonese Michele Affidato.

I biglietti per tutti gli eventi del Roccella Summer Festival sono in vendita online attraverso il circuito TicketOne, e nelle prevendite abituali in tutta la Calabria. I posti sono tutti a sedere e numerati: la capienza massima della struttura è di mille spettatori, come da normative vigenti. L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid e in assoluta sicurezza.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner