Sanità, Amalia Bruni: "L'Asp di Catanzaro blocca l'assistenza psicologica a 1.800 bambini"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sanità, Amalia Bruni: "L'Asp di Catanzaro blocca l'assistenza psicologica a 1.800 bambini"

  20 gennaio 2022 17:01

 "Siamo alla follia. Con la delibera dell'Asp di Catanzaro, numero 51 del 19 gennaio, tra l'altro immediatamente esecutiva, si è bloccata di fatto l'attività degli psicologi lasciando senza assistenza 1.800 bambini che sono in carico al servizio di Neuropsichiatria infantile. E lo stesso vale anche per altre figure professionali quali assistenti sociali e terapisti della riabilitazione che hanno subìto la stessa sorte dell'ex contingente dell'equipe socio-psico-pedagogiche". Lo afferma, in una nota Amalia Bruni, leader dell'opposizione in Consiglio regionale.

"Si tratta del personale che nel 2008 - prosegue Bruni - è stato trasferito dalla Regione alle Asp senza che la loro sistemazione in organico fosse mai completata e quindi per gli psicologi il passaggio nella dirigenza sanitaria non è mai avvenuto nel corso degli ultimi 14 anni. Di fatto, oggi ci sono 1.800 bambini che sono stati lasciati senza assistenza di punto in bianco con sconcerto e disperazione da parte delle loro famiglie. Presidente Occhiuto da lei i calabresi si aspettano un miglioramento della sanità e non ulteriore confusione. Quando si tratta di pazienti fragili come i bambini affetti da handicap non si può agire a cuor leggero".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner