Sant'Anna hospital. Costanzo, Riccio e Trifiletti: "Domani si gioca una partita fondamentale"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sant'Anna hospital. Costanzo, Riccio e Trifiletti: "Domani si gioca una partita fondamentale"
Sant'Anna hospital di Catanzaro
  20 maggio 2021 15:34

"Abbiamo messo da parte bandiere e schieramenti, abbiamo accantonato – almeno per un giorno – polemiche e convenienze elettorali. Domani si gioca una partita fondamentale, oseremmo dire una finalissima di Champions League per usare una metafora calcistica, che vede in gioco il futuro di una struttura sanitaria di eccellenza, il posto di lavoro per circa 300 dipendenti, la possibilità di curarsi a casa per migliaia di cittadini calabresi, l’immagine e la funzione della nostra Città". E' quanto si legge in una nota congiunta dei consiglieri comunali Sergio Costanzo,  Eugenio Ricci e Antonio Trifiletti.

"Saremo davanti alla presidenza dell’ASP per dire ai Commissari, - proseguono - con la nostra civile presenza, che il Sant’Anna non si tocca e che le vicende giudiziarie non debbono essere un pretesto per fare fallire una grande esperienza e magari favorire altri territori. Si firmi subito, domani stesso, il contratto 2021 con l’assegnazione dei servizi di cardiochirurgia e cardiologia, ma si trovi subito un’intesa anche per il contratto 2020 che resta sospeso, mettendo a repentaglio la tenuta finanziaria della struttura".

Banner

"Ringrazio tutti coloro che parteciperanno e coloro che hanno inteso aderire, superando diffidenze e contrapposizioni politiche. Nessuno reclama primogeniture e sarebbe stupido farlo. Tutti coloro che saranno domattina davanti alla presidenza dell’Asp avranno gli stessi meriti politici. Un ringraziamento sentito a tutti i consiglieri comunali, di maggioranza e di opposizione, che hanno voluto schierarsi accanto ai lavoratori e alla Città. Difendendo il Sant’Anna difenderemo il diritto alla salute, - concludono -  il diritto al lavoro e il diritto della Città di Catanzaro di essere un reale riferimento per tutta la regione Calabria. Sento di dovere rivolgere un appello finale a tutti i cittadini di buona volontà, agli amministratori locali, ai sindaci del Comprensorio, ai sindacati, alle associazioni. Insieme vinceremo questa battaglia".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner