Sbarchi di migranti nel Crotonese: individuati due presunti scafisti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sbarchi di migranti nel Crotonese: individuati due presunti scafisti
Foto archivio
  31 ottobre 2022 15:44

Continuano le attività della Guardia di Finanza a contrasto all’immigrazione clandestine sulla costa Jonica. Il fine settimana appena trascorso ha visto le unità aeronavali del ROAN della Guardia di Finanza di Vibo Valentia impegnate su più fronti.

Proprio lo scorso venerdì, si è svolta a largo di Crotone, l’esercitazione congiunta con la Marina Militare Italiana denominata “NARVALO 22”, al termine della quale, le due unità navali del Corpo partecipanti, sono state inviate all’intercetto di un target segnalato a poche miglia da Capo Rizzuto (KR) ed ombreggiato da un assetto navale FRONTEX. Giunte sul posto congiuntamente ad un’unità navale della Capitaneria di Porto, alla luce delle proibitive condizioni del mare da cui scaturiva rischio per l’incolumità delle persone a bordo, veniva dichiarato evento SAR e i migranti venivano trasbordati sulla vedetta della Guardia Costiera. Dopo aver contribuito a garantire un’adeguata cornice di sicurezza e una volta in porto a Le Castella, i Finanzieri della Sezione Operativa Navale di Crotone, sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, hanno condotto i successivi approfondimenti investigativi che hanno permesso di individuare e sottoporre a fermo due sospetti facilitatori di origine egiziana.

Banner

Nella successiva serata di domenica, giungeva una segnalazione di un ulteriore target con migranti al traverso di Capo Colonne (KR). Anche questa volta, le unità navali della Guardia di Finanza di Crotone e della Capitaneria di Porto intercettavano in cooperazione tra loro un veliero bialbero che, dopo essere stato abbordato dai Finanzieri e solo dopo aver provveduto alla messa in sicurezza degli occupanti, parte dei quali venivano trasbordati sull’unità navale della Guardia Costiera, veniva condotto nel porto di Crotone e posto sotto sequestro a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Per questo evento, sono tutt’ora in corso le attività investigative di Polizia Giudiziaria volte all’individuazione dei responsabili.

Banner

Ulteriori attività a contrasto dell’immigrazione hanno impegnato anche la Sezione Operativa Navale di Roccella Jonica nei giorni appena trascorsi, a conferma del forte impegno dei reparti navali della Guardia di Finanza in Calabria, soprattutto alla luce della sinergica ed efficace collaborazione con le altre amministrazioni operanti in mare, quale presidio di legalità a difesa dei confini nazionali.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner