Sergio Costanzo: "Le promesse da marinaio dell'assessore Scalise"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sergio Costanzo: "Le promesse da marinaio dell'assessore Scalise"

  20 gennaio 2024 14:55

Di seguito la nota del consigliere comunale Sergio Costanzo.

"È trascorso oramai un anno da quando, su mia iniziativa, la commissione consiliare ai lavori pubblici, alla presenza dell’assessore al ramo, Raffaele Scalise, ha effettuato un sopralluogo in via Guglia per verificare una serie di problematiche che all’epoca mi erano state segnalate da una delegazione di residenti rappresentata da Giuseppe Costantino.  Erano presenti anche i consiglieri: Danilo Sergi, al momento presidente della commissione, Antonio Barberio e Emanuele Ciciarello, In quella occasione ho posto all’attenzione dell’assessore le criticità relative alla viabilità e alla raccolta dell’acqua piovana che originavano e provocano tutt’ora, notevoli disagi e pericolo ai cittadini residente e alla vivibilità di una delle zone più popolose della città. L’assessore Scalise, ha avuto modo di constatare di persona quanto da me, più volte, segnalato rimarcandone il pericolo che la situazione comporta alla pubblica incolumità. L’assessore ha assicurato me e i presenti di farsi carico della problematica che avrebbe portato all’attenzione dell’amministrazione comunale per le opportune determinazioni. Scalise si è spinto oltre indicando la strada percorribile per il reperimento delle risorse che a suo parere potevano venire dalla rimodulazione di mutui contratti con Cassa Depositi e Prestiti. Individuati anche gli interventi necessari che consistevano nel riqualificare del manto stradale e la messa in sicurezza del sistema di regimentazione delle acque. Inoltre, aveva assicurato, grazie alla collaborazione con Calabria Verde, i canali di scolo che attraversano via Guglia, potevano essere riportati alla piena funzionalità. Un incontro, dunque, apparentemente proficuo ma che purtroppo a oggi, nonostante le continue mie personali segnalazioni e della commissione lavori pubblici, non hanno prodotto alcun risultato. Vorrei chiedere all’assessore Scalise. I fondi sono stati recuperati? Se si che fine hanno fatto constatato che di interventi non si è visto nemmeno l’ombra? Vorrei tanto sperare che non si è trattato della sua solita promessa “da marinaio” che finisce per lasciare i cittadini nelle precarie condizioni di vivibilità. Vorrei ricordagli che siamo difronte a una situazione grave che riveste una certa priorità in considerazione dell’ormai inverno inoltrato e che una eventuale abbondante piovuta potrebbe, malauguratamente, procurare danni alla popolazione residente. I fatti di cronaca legati ai cambiamenti climatici che succedono ciclicamente   dovrebbero sollecitare le coscienze degli amministratori che hanno in carico la gestione del territorio".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner