Sergio Dragone: "Catanzaro come l'Ipswich Town? Dall'Inghilterra un esempio positivo per le Aquile"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sergio Dragone: "Catanzaro come l'Ipswich Town? Dall'Inghilterra un esempio positivo per le  Aquile"

  12 maggio 2024 13:28

di SERGIO DRAGONE

L’inferno della terza serie, la promozione dopo decenni, pochi acquisti e tifosi speciali. Sembra l’identikit del Catanzaro di Noto e Vivarini ed è invece quello dell’Ipswich Town, il club inglese che in soli due anni è tornato trionfalmente nella Premier dove mancava da ben 22 anni, arrivando secondo – da neo promosso – in Championship .

Banner

E’ un esempio bene augurante quello che viene dall’Inghilterra, a conferma che nel calcio tutto può succedere, anche le cose più impensate e all’apparenza irraggiungibili. Il ritorno dell’Ipswich è stato salutato oltremanica come un piccolo, grande miracolo calcistico. La squadra che ha come sponsor Ed Sheeran ha stupito tutti, un po' come hanno fatto le Aquile nelle ultime due stagioni, tornando in B dopo 17 anni.

Banner

Dunque, dalla C alla A non è missione impossibile, difficile, quasi proibitiva certo perché ci sono club molto attrezzati e molto raccomandati. Quanto fatto dal club inglese può essere un ulteriore stimolo positivo per la squadra di Vivarini che sabato, al Ceravolo, ha la possibilità di arrivare alla semifinale contro la Cremonese. Sarà una gara dura, dall’esito incerto, ma l’approccio mentale sarà come al solito decisivo. I playoff si giocano per vincere, non per fare bella presenza. Sbagliano coloro che sostengono che ormai il Catanzaro può essere appagato: le occasioni vanno colte al volo perché non sempre si presentano. Poi, ovviamente, sarà il campo a dare il giudizio definitivo. Fai quel che devi, accada quel che può.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner