Serie BKT, Catanzaro e Sampdoria in campo alle 20.30: le probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Serie BKT, Catanzaro e Sampdoria in campo alle 20.30: le probabili formazioni
Marco Pompetti in azione e nel pezzo Andrea Pirlo
  10 maggio 2024 10:15

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

SERIE BKT / TRENTOTTESIMA GIORNATA

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Banner

US CATANZARO 1929 (4-4-2): Sala; Situm, Miranda, Brighenti, Veroli; Sounas, Pompetti, Verna, Stoppa; Iemmello, Biasci. All.: Vivarini

Banner

UC SAMPDORIA 1925 (3-4-2-1): Stankovic; Leoni, Ghilardi, Gonzalez; Stojanovic, Benedetti, Yepes, Giordano; Esposito, Borini; De Luca. All.: Pirlo.

ARBITRO dell'incontro: PERENZONI; ASSISTENTI: MASTRODONATO – YOSHIKAWA; IV UFFICIALE: ARENA; VAR: VALERI; AVAR: MUTO

NOTE: parzialmente nuvoloso, circa 24 gradi; terreno in erba naturale;

SPETTATORI:

AMMONITI; ESPULSI; CORNER;

Stadio comunale "Nicola Ceravolo" di Catanzaro. Trentottesima giornata

Fischio d’inizio: ore 20.30

CATANZARO

Trentottesima e ultima gara di campionato per le Aquile di Vincenzo Vivarini reduci da una sconfitta esterna sul campo della Ternana dopo una prestazione meno brillante del solito.

Per le Aquile i giochi sono fatti e la quinta posizione è assicurata, mentre per la Sampdoria è in ballo ancora la sesta posizione col Palermo che gioca sul campo del Südtirol, ma deve guardarsi alle spalle dal Brescia che gioca a Bari in un match da ultima spiaggia per i padroni di casa.

Tutto potrebbe restare così com'è e riproporre la griglia play-off con queste posizioni in classifica. In tal caso il Catanzaro affronterebbe il primo turno secco preliminare in casa col Brescia.

Il Catanzaro dopo 37 giornate di campionato ha totalizzato 60 punti ed è quinto in classifica grazie a 17 vittorie9 pareggi e 11 sconfitte (58 gol fatti e 47 subiti).

Sfida di cartello per due squadre che hanno una grande storia calcistica e vogliono onorare l'impegno stagionale.

La Sampdoria è una squadra scudettata e ha scritto una pagina importane del calcio italiano ai tempi di Vialli e Mancini e ha scelto come allenatore un campione del Mondo come Andrea Pirlo che ha fatto fatica ad ingranare.

Il Catanzaro invece è guidato dal tecnico Vivarini che l'anno scorso ha battuto il record della Serie C e quest'anno ha stupito ancora per gioco e risultati.

All'andata le Aquile espugnarono Marassi di fronte a circa 3500 tifosi giallorossi assiepati sugli spalti in una giornata memorabile che diede molta convinzione alla squadra e regalò una grande gioia ad una città intera.

La gara di stasera tuttavia sarà diversa e con motivazioni differenti perchè tra una settimana iniziano i play-off e gli allenatori preferiscono non rischiare i cosiddetti pezzi pregiati.

Stagione finita per D'Andrea e Ghion, vittime di gravi infortuni, a cui si è aggiunto anche Ambrosino (reduce da un brutto colpo alla schiena che gli ha causato un versamento al bicipite femorale), non convocato a titolo precauzionale Fulignati, squalificato Petriccione.

Per quanto riguarda il pacchetto difensivo, Antonini e Brighenti faranno coppia centrale, mentre nel ruolo di braccetto sinistro giocherà Veroli. A destra, nel ruolo di terzino fluidificante, Situm. Pronti Krajnc e Oliveri.

In cabina di regia, Pompetti affiancato da Verna, mentre sulle fasce giocheranno Brignola, a destra e Stoppa a sinistra.

In avanti, i titolari saranno iemmello Biasci con Donnarumma pronto ad entrare.

Nella ripresa, girandola di cambi e mezzo tempo per i più accreditati alla titolarità. 

Sugli spalti circa 10mila spettatori ma nessuno da Genova per il divieto trasferta imposto dall'Osservatorio dopo gli scontri avvenuti nel capoluogo ligure tra supporters della Sampdoria e del Genoa.

Prevendita dei tagliandi bloccata fino anche per i tifosi del Catanzaro a cui è stata consentita solo la prevendita sul territorio secondo una logica che si fa fatica a comprendere.

Poco rassicuranti le previsioni metereologiche che parlano di pioggia abbondante in serata.

Formazione schierata con il solito modulo 4-4-2.

Sala tra i pali, difesa composta da Situm, Antonini, Brighenti e Veroli.

A centrocampo, Sounas, Verna, Pompetti e Stoppa.

In avanti, Iemmello e Biasci.

INDISPONIBILI: Ghion, D'Andrea, Ambrosino, Petriccione e Fulignati

SAMPDORIA

Trentottesima e ultima gara di campionato per la Sampdoria di Andrea Pirlo reduce da una vittoria casalinga di misura con la Reggiana di Nesta.

I liguri dopo una stagione al di sotto delle aspettative riescono ad acciuffare i play-off nel finale e si candidano alla vittoria finale.

I blucerchiati dopo 37 giornate hanno totalizzato 52 punti e sono settimi in classifica per effetto di 15 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfitte (61 gol fatti 53 subiti).

Non dovrebbero esserci grosse sorprese a livello di formazione. Stankovic in porta e poi difesa a tre con Ghilardi, Gonzalez e uno tra Piccini e Leoni.

A centrocampo Yepes e poi possibile chance per Benedetti - Darboe e Kasami ovviamente le alternative - mentre in attacco si potrebbe rivedere la soluzione adottata contro la Reggiana e quindi Borini ed Esposito con De Luca.

Sugli esterni Stojanovic in ballottaggio con Depaoli e Barreca (sulla via del recupero) con Giordano. (fonte: genovatoday.it)

Ecco alcune dichiarazioni del tecnico della Sampdoria Andrea Pirlo alla vigilia della gara:

Infortunio Estanis Pedrola

"Ho avuto modo di parlare con lui e rassicurarlo. Gli ho detto di pensare a recuperare bene e prepararsi per la prossima stagione. E' normale sia distrutto perché era rientrato dopo diversi mesi e aveva riacquisito fiducia. E' un giocatore importante che poteva cambiare le partite in questo momento del campionato. L'importante che si riprenda".

Però in attacco avete recuperato tutti gli elementi, eccetto Pedrola 

"Abbiamo avuto modo di recuperare tanti giocatori nel momento più impegnativo della stagione, dove si decide tutto. Hanno acquisito minutaggio e forza. Borini ha lavorato tanto, sta molto meglio, sia lui che Esposito. Ora ce la possiamo giocare".

Non ci saranno i tifosi a Catanzaro 

"E' un peccato. Ho letto quanto successo in questi giorni. Abbiamo avuto tanti tifosi anche in trasferta, sarà strano non vederli a Catanzaro".

Come procede il recupero degli infortunati?

"Sono disponibili tranne Murru che è in fase di recupero, Girelli e Vieira ha la febbre ma lui dovrebbe esserci".

Il Catanzaro potrebbe cambiare qualcosa, tu stai meditando qualche cambio?

"Loro forse sì perché forse loro la posizione di classifica sarà confermata. Per noi è importante dare continuità e alcuni giocatori hanno bisogno di giocare per non abbandonare la condizione fisica".

Come procede l'inserimento di Ferrari?

"Sta molto meglio meglio, si sta allenando con noi. Domenica lo abbiamo portato in panchina, fa piacere averlo con il gruppo. E' un esempio per tutti. Ha avuto tanti infortuni ma è sempre tornato con grande spirito e attaccamento merita di stare con noi. Verrà con noi anche domani".

Le parole di Manfredi di vicinanza?

"Fa piacere. Col presidente e la società abbiamo instaurato un bellissimo rapporto. Abbiamo sempre lavorato in serenità e, quando c'erano momenti difficili, ci sono sempre stati vicini. E quando c'è compattezza i risultati è più facile che arrivino".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner