Serie C, Catanzaro e Fidelis Andria in campo alle 14.30: le probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Serie C, Catanzaro e Fidelis Andria in campo alle 14.30: le probabili formazioni
Pietro Iemmello sotto la Curva e nel pezzo il tecnico della Fidelis Andria Brunello Trocini
  05 febbraio 2023 12:24

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

SERIE C - GIRONE C / GIORNATA VENTISEI

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Us Catanzaro 1929 (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Situm, Pontisso, Verna, Sounas, Vandeputte; Iemmello, Biasci. All.: Vivarini

Banner

Fidelis Andria (3-5-2): Polverino; Dalmazzi, De Franco, Borg; Ciotti, Candellori, Arrigoni, Salandria, Micovschi; Bolsius, Pastorini. All.: Trocini.

Arbitro dell’incontro: Roberto Lovison di Padova; assistenti: Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Francesco Romano di Isernia; quarto ufficiale: Ferdinando Emanuel Toro di Catania

Note: poco nuvoloso, circa 5 gradi; terreno in erba naturale; 

SPETTATORI: 7.216 totali di cui 3832 paganti (in prevendita) e 3.384 abbonati

ammonitiespulsicalci d’angolo;

Stadio comunale "Nicola Ceravolo" di Catanzaro. Serie C girone C, giornata ventisei di campionato.

Fischio d’inizio: ore 14.30 in diretta su Eleven Sports.

CATANZARO

Gara ventisei di campionato per i ragazzi di Vincenzo Vivarini reduci da una vittoria interna maturata con un solo gol di scarto al Ceravolo contro una Turris chiusa ma pronta a colpire.

Le Aquile detengono saldamente il primato solitario del girone staccando Crotone e Pescara (rispettivamente di 8 e 24 lunghezze) con la miglior difesa e il miglior attacco del girone.

Numeri da record per le Aquile uniche tra i professionisti imbattute in Europa, ma Vivarini vuole pensare solo all'Andria e ribadisce che non bisogna sottovalutare nessun avversario.

Al momento sono 7.216 gli spettatori totali di cui 3.832 paganti (in prevendita) e 3.384 abbonati

Il Catanzaro dopo 25 gare di campionato è primo in classifica con 64 punti, frutto di 21 vittorie e 4 pareggi (a Cerignola, Avellino, Foggia e Messina) con 64 gol fatti e 9 subiti. Vanta il miglior attacco e la miglior difesa del girone.

Formazione schierata con il solito modulo 3-5-2.

Fulignati tra i pali, difesa composta da Martinelli, Brighenti e Scognamillo (rientrato dalla squalifica).

Sulla mediana, Pontisso (al posto di Ghion squalificato), VernaSounas nel ruolo di rifinitore.

Sulla fascia destra, Situm e dall'altra parte Vandeputte. 

Le punte titolari saranno Iemmello (rientrato dalla squalifica) e Biasci.

FIDELIS ANDRIA

Gara ventisei di campionato per i ragazzi di Brunello Trocini (subentrato da poco all'esonerato Diaw Doudou) reduci da un pareggio interno con la Virtus Francavilla dell'ex Calabro.

Due le assenze di mister Trocini che non potrà contare su Ercolani e Pinelli.

Dovrebbe giocarsela a specchio il tecnico biancazzurro che schiererà Dalmazzi, De Franco e Borg.

Sulle corsie laterali Ciotti e Micovschi con Candellori, Arrigoni e Salandria al centro del campo.

In avanti il tandem offensivo Bolsius-Pastorino.

La Fidelis Andria dopo 25 giornate di campionato ha totalizzato 18 punti e ricopre la penultima posizione in classifica frutto di 3 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfitte, 18 gol fatti e 35 subiti (peggior attacco del campionato insieme alla Gelbison).

Ecco le parole del tecnico Brunello Trocini alla vigilia della gara con il Catanzaro:

"Cerco di pensare alla partita che c'è da fare e metterò in campo i calciatori che sono più pronti. A prescindere dall'aspetto tattico mi affido a chi può dare più garanzie".

Poi afferma: "La cosa bella del calcio è che nessuno parte battuto in partenza. La storia è piena di situazioni dove i pronostici vengono disattesi e noi proveremo a fare risultato. Abbiamo la consapevolezza di affrontare un avversario con pochi punti deboli che viaggia sulle ali dell'entusiasmo che ha dietro una città intera ma la storia ci dice che le sorprese sono dietro l'angolo".

E ancora: "Chiederò grande sacrifico a miei uomini perchè troveremo una squadra che attacca con tantissimi calciatori e noi dovremo dare tutto ciò che abbiamo: ci sarà da combattere e soffrire".

Sula rosa afferma: "Finizio aveva preso una botta al ginocchio, poi segnaliamo qualche acciacco normale, ma nulla di particolare".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner