Serra San Bruno, s'infortuna sul lavoro e poi i carabinieri scoprono un deposito abusivo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Serra San Bruno, s'infortuna sul lavoro e poi i carabinieri scoprono un deposito abusivo

  04 giugno 2022 17:34

 

I Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, hanno soccorso, rispondendo alla sua chiamata, un rivenditore di autoricambi rimasto ferito durante le operazioni di smontaggio di un autoveicolo in disuso a causa della caduta del motore che gli ha provocato uno schiacciamento del tronco e degli arti superiori. L’intervento si è concluso nel migliore dei modi considerato che il malcapitato dopo le visite presso il locale nosocomio è stato dimesso con una prognosi molto favorevole.

Banner

Passato lo spavento i Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia guidata da Camillo Falvo, sono stati impegnati, coadiuvati dalla Stazione Forestale di Serra San Bruno, in specifici accertamenti sia per accertare le modalità dell’incidente sia per verificare la regolarità, sotto il profilo autorizzativo, dell’attività commerciale svolta.

Banner

Nella circostanza infatti i militari hanno constatato che il titolare aveva accatastato su un’area di circa 1000 mq una ventina di veicoli fuori uso, oltre ad altri rifiuti ingombranti classificati speciali e speciali pericolosi andando a concretizzare l’ipotesi di un presunto deposito incontrollato.

Banner

L’area è stata quindi sottoposta a sequestro in attesa di ulteriori accertamenti che saranno eseguiti dall’ARPACAL oltre che alla verifica di eventuali titoli autorizzativi al deposito delle carcasse d’auto.

L’attività di controllo si inserisce nella più ampia manovra a tutela dell’ambiente voluta dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia e dal Comandante della Legione Carabinieri Gen. B. Pietro Salsano e nello specifico al contrasto del diffuso fenomeno dei veicoli che vengono abbandonati indiscriminatamente al fine di evitare gli elevati costi connessi alle operazioni di recupero e smaltimento.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner