Sicurezza sui posti di lavoro. "Formazione e controlli", le richieste di Cgil, Cisl e Uil

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sicurezza sui posti di lavoro. "Formazione e controlli", le richieste di Cgil, Cisl e Uil

  17 maggio 2021 22:25

L'Associazione regionale SLC Calabria, che si propone di promuovere la sicurezza e la salute dei lavoratori del settore edile, con le Federazioni regionali Fillea Cgil, Filca Cisl e FenealUil ha tenuto a Lamezia Terme  una conferenza stampa sul drammatico tema delle morti sul lavoro e della sicurezza. Per l'occasione sono stati presentati i  rappresentanti territoriali dei lavoratori per la sicurezza. All'incontro sono intervenuti i Segretari regionali di Fillea Cgil Simone Celebre, Filca Cisl Mauro Venulejo, Feneal Uil Maria Elena Senese e i Segretari generali regionali di Cgil Angelo Sposato, Cisl Tonino Russo, Uil Santo Biondo. Presenti anche i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST) Maria Antonietta Moricca, Cataldo Vitale e Spasimina Papasidero, recentemente eletti dalle Segreterie regionali Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, cui spetta il compito di rappresentare i lavoratori nei confronti delle imprese in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in tutta la regione.

Banner

"Siamo molti preoccupati per la questione sicurezza sul lavoro ed abbiamo questa mattina spiegato la presenza strutturale di tre competenze che avranno il ruolo di girare i cantieri per verificare il rispetto delle norme di sicurezza. Dobbiamo farlo in tutti i cantieri", ha detto il segretario regionale della Uil Calabria Santo Biondo sottolineando che chi non rispetta le regole "non deve avere rapporti con la pubblica amministrazione". "Il tema della sicurezza sul lavoro deve entrare nel mondo della scuola".

Banner

"È necessario in questo paese un patto per migliorare sicurezza e la tutela nel mondo del lavoro. Oggi abbiamo presentato un nuovo organismo di controllo ma questa settimana è cruciale per la diffondere la cultura della sicurezza sul mondo del lavoro. Oltre all'aspetto repressivo noi insistiamo su quello preventivo e formativo.  Sull'aspetto culturale vogliamo coinvolgere anche i datori di lavoro", ha spiegato il segretario generale CISL Calabria Tonino Russo.

Banner

Angelo Spostato, segretario regionale CGIL Calabria ha sottolineato come sindacati ed imprese hanno dato vita ad una struttura strategica per verificare il rispetto delle norme per la tutela della vita e della salute dei lavoratori. "In relazione alle ore lavorate sono cresciuti gli infortuni sul lavoro anche in Calabria. Ma resta necessario investire sulla prevenzione, centrale il tema degli appalti e subappalti. Qui si annida il mancato rispetto delle regole perché si fa economia sulla salute dell'anello più debole", ha concluso Sposato.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner