Sostegno alle persone cieche pluriminorate, Occhiuto conferma il finanziamento a UICI e IAPB

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sostegno alle persone cieche pluriminorate, Occhiuto conferma il finanziamento a UICI e  IAPB

  06 dicembre 2023 12:17

La buona notizia arriva direttamente dal Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto che partecipando al seminario conclusivo del “Progetto per lo sviluppo di servizi a favore delle persone cieche pluriminorate” ha confermato il finanziamento a favore dell’UICI e della IAPB.

Un riconoscimento al lavoro svolto dall’UICI e IAPB Calabria, con a capo il presidente Pietro Testa, che tramite operatori professionali di elevata esperienza e selezionati tramite avviso pubblico, ha somministrato circa 13mila ore di servizi a favore delle persone pluriminorate disabili visive presenti sul territorio calabrese. In particolare sono stati erogati, fra altri, servizi di consulenza alle famiglie, assistenza didattica extra-scolastica, orientamento e mobilità, autonomia personale, musicoterapia, nuoto, stimolazione basale e gioco basale

Banner

Un vanto ancora maggiore per la Calabria visto che la legge numero 17 del 2019 esiste solo nella nostra regione e che l’UICI e la IAPB nazionale, visti gli ottimi risultati ottenuti, cercherà di riproporre a livello nazionale con il coinvolgimento fattivo non solo degli altri enti regionali ma del governo nazionale.

Banner

«La Regione Calabria è felicissima di poter confermare la collaborazione con il nostro sodalizio - dice il presidente Roberto Occhiuto - Il lavoro svolto dalle associazioni sul territorio consente anche a noi di poter contribuire ad un lavoro di prossimità che altrimenti sarebbe difficile attuare. Associazioni come l’UICI riescono ad arrivare fino al cuore delle famiglie calabresi non lasciando nessuno da solo a dover combattere con qualsiasi tipo di disabilità. Ecco perché siamo felicissimi di essere riusciti a mantenere il finanziamento a questo tipo di progetti. Inoltre - prosegue Occhiuto - questa Legge Regionale e la Calabria potrebbero essere considerate come capo fila per uno sviluppo nazionale».

Soddisfazione, e non poteva essere altrimenti, è stata espressa anche dal presidente regionale dell’UICI e IAPB Pietro Testa. «Le parole del presidente Occhiuto ci riempiono di orgoglio e ci spronano a fare sempre meglio perché conosciamo bene il tipo di responsabilità che ci assumiamo. Il lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni viene ripagato dalla fiducia della politica che vede in noi un partner sociale affidabile».

Anche le consigliere nazionali dell’UICI, Luciana Loprete e Annamaria Palummo, hanno accolto con soddisfazione la fiducia della Regione Calabria, sottolineando: «La qualità del progetto portato avanti in questo anno e soprattutto la concretezza del lavoro svolto. La Calabria a questo punto rappresenta un’eccellenza che le altre regioni, e di questo sicuramente ne parleremo a livello nazionale, dovranno seguire per non lasciare da sole le persone affette da disabilità visive pluriminorate».

I risultati del “Progetto per lo sviluppo di servizi a favore delle persone cieche pluriminorate” hanno emozionato anche la vice presidente regionale Princi che non solo ha riconosciuto il valore e la qualità del lavoro svolto ma ha anche assicurato il: «Sostegno a tutti quei progetti finalizzati a non lasciare indietro nessuno. Solo guardando in questa direzione riusciremo a fare un salto di qualità. Ecco perché ringrazio l’UICI e la IAPB per sottoporci progetti che hanno come fine quello di migliorare le condizioni delle persone pluriminorate e che noi sosterremo sempre con grande entusiasmo dimostrando che la Calabria ha un cuore e una visione sociale grande». 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner