Soverato. Il sindaco Alecci vara la stretta nei luoghi pubblici durante il fine settimana

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Soverato. Il sindaco Alecci vara la stretta nei luoghi pubblici durante il fine settimana
Ernesto Alecci

Sospensione del mercato settimanale, accesso limitato all'area pedonale e chiusura dei luoghi di ritrovo sono solo alcune delle nuove disposizioni

  11 marzo 2021 21:36

A Soverato arrivano altre misure restrittive. Nel fine settimana entra in vigore lo stop al mercato settimanale, chiusura dei luoghi più affollati. Unica eccezione l'attività fisica dalle 5 alle 9 di mattina. Sono questi i contenuti della nuova ordinanza del sindaco Ernesto Alecci, che arriva subito dopo quella della sospensione della didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado.

Il primo cittadino nel provvedimento ha dunque ordinato la sospensione del mercato settimanale (ad eccezione dei banchi che commerciano generi alimentari) per venerdì 12 marzo. Per le giornate di sabato 13 e domenica 14 ha disposto "la chiusura al pubblico di tutti i luoghi di aggregazione, giardini, aree verdi comunali, orto botanico, pineta, parchi gioco, spiagge, campi sportivi, piazze e lungomare fatta eccezione per personale autorizzato". L’attività motoria all’aperto si potrà svolgere sul lungomare e nella villa comunale nella fascia oraria compresa tra le ore 05:00 e le ore 09:00.

Banner

I cambi riguardano anche le aree pedonali: "l’accesso a corso Umberto I - si legge nell'ordinanza comunale - è da consentire solamente ai cittadini previo giustificato motivo e per recarsi nelle proprie abitazioni private, nonché per recarsi presso gli esercizi commerciali legittimamente aperti. Nella zona a più alto afflusso di persone individuata in via Chiarello, Traversa Regina Elena,
via Jonio e via Santa Maria, durante i giorni di sabato 13 e domenica 14 marzo 2021, è fatto divieto di stazionamento al fine di evitare occasioni di concentrazione e di aggregazione di persone. Resta possibile la sola occupazione dei posti a sedere presso le attività di
somministrazione ed il ritiro per le attività di asporto". Il divieto di non stazionare nelle vicinanze delle attività è esteso a tutto il comune.

Banner

Nella cittadina tutte le scuole di ogni ordine e grado erano già state chiuse per una settimana. Il primo cittadino aveva preso la decisione appena due giorni fa, visto il focolaio all'asilo Largo Cardillo, che ha causato la positività di due insegnanti e sei bambini.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner