Spaccio a Soverato, la Cassazione annulla la condanna a Antonio Procopio

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Spaccio a Soverato, la Cassazione annulla la condanna a Antonio Procopio
La Suprema Corte di Cassazione e nel pezzo l'avvocato Aldo Truncè
  29 novembre 2022 20:48

All’esito del giudizio celebrato davanti la Suprema Corte di Cassazione, in accoglimento del ricorso proposto dall’avv. Antonio Lomonaco, Antonio Procopio è stato assolto dal reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

A seguito del servizio operato da personale della Compagnia dei carabinieri di Soverato, era emersa a carico del Procopio la detenzione di oltre 200 gr. di stupefacente occultato all’interno del cruscotto dell’autovettura sulla quale viaggiava.

Banner

A supporto dell’ipotesi accusatoria vi erano delle intercettazioni ambientali veicolari. L’imputato è stato  tratto in arresto e all’esito del giudizio di primo grado è stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione.  La condanna è stata poi confermata in Corte di Appello e successivamente ribaltata in Cassazione.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner