Speciale Comunali, ecco il voto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Speciale Comunali, ecco il voto

  27 maggio 2019 18:02

 

RICONFERME e volti nuovi. Il dato delle urne ha consegnato  i nuovi sindaci e consigli comunali in 21 comuni della provincia di Catanzaro.

Banner

Provincia di Catanzaro 

Banner

ALBI -Salvatore Ricca conquista lo scranno più altro con 346 voti (51,56)  rispetto a Salvatore Dardano che di vota ne porta a casa 325 (48,44)

Banner

AMATO - il nuovo sindaco è Saverio Ruga  eletto con 318 voti (85,48 per cento) contro Angelo Mascaro che di voti ne ha conquistati 54 (14,52).

CORTALE - FrancescoScalfarocon 842 voti (64,18) è il nuovo sindaco. Antonio Mungo ha  470 voti  (35,82

FALERNA - Con 1110 voti (46,88)  Daniele Menniti è sindaco.  1072  (45,27) per Angelino Renne 186 Sergio Ibisco.

FOSSATO SERRALTA -Il primo cittadino eletto è Domenico Raffaele con 256 voti (73,56); Maria Pettinato di voti ne ha conquistati 92 pari a 26,44 per cento.

GAGLIATO - Ha vinto Salvatore Sinopoli con 210 voti (69,31). Francesco Amato zero voti mentre Antonio Sangiuliano 93 voti (30,69)

GIMIGLIANO  Laura Moschella con 1.021 (52,41) è sindaco. Contro di lei Mario Scozzafava che conquista 927 voti (47,59

MARCEDUSA Domenico Garofalo 191 voti – 83,04 – è il nuovo sindaco. Salvatore Pugliese si ferma a 27 voti- 11,74e Michele Prestia 12 – 5,22

MARCELLINARA Vittorio Scerbo riconquista la fascia di sindaco con 633 voti (41,89). Antonio Montuoro conquista 545 voti(36,07) Giovanni Torcasio 333 (22,04)

MIGLIERINA. Poltrona di primo cittadino a Pietro Hiram Guzzi eletto con 292 voti (94,50). Antonella Audino conquista 17 voti e il 5,50

MOTTA SANTA LUCIA Ivano Egeo è il nuovo sindaco con 513 voti e una percentuale del 100 per cento. Nessuno si era presentato

NOCERA TERINESE Il nuovo sindaco è Antonio Albi (1519 voti - 51,60) dietro di lui Fernanda Gigliotti che conquista 1425 voti 

PENTONE Sullo scranno più alto Vincenzo Marino con 739 voti (53,51). Michele Merante conquista 642 voti (46,49)

PIANOPOLI Valentina Cuda ha vinto  1.184 (88,82); Antonio Gallo ha totalizzato 149 voti (11,18)

SAN FLORO Bruno Meta  con 264 voti (52,69) vince su Marta Amoroso  che conquista 237 voti (47,31

SAN PIETRO A MAIDA Nuovo sindaco Domenico Giampà con 1626 voti (59,74). dietro di lui Sebastiano Senese con 1096 voti (40,26)

SELLIA  Riconfermato Davide Zicchinella con 242 voti   pari a 60,05 mentre  Antonietta Folino si ferma a 161 (39,95)

SELLIA MARINA Francesco Mauro riconquista la fascia con 2443 voti (52,21) ; Antonio Ferrarelli 2236 voti (47,79

SORBO SAN BASILE Ha vinto Vincenzo Nania  con  321voti (55,63) Vincenzo Maida ha conquistato  256 (44,37)

SQUILLACE Pasquale Muccari si riconferma sindaco con 818 voti, Oldani Mesoraca conquista 764 e Mungo 761

ZAGARISE Domenico Gallelli con 730 voti e una percentuale del 68,29 riconquista la poltrona su Michele Perri (339 voti -31,71)

Provincia di Crotone

BELVEDERE SPINELLI Alla guida del Comune è stato riconfermato Rosario Macrì della lista “Uniti per Belvedere Spinello” che ha ottenuto 686 voti ovvero il 53,10 per cento dei suffragi. Sette i seggi conquistati. La guida dell’opposizione spetterà a Teresa Procopio, candidata a primo cittadino con la lista “Rinascita Belvedere Spinello” che ha ottenuto 606 voti, il 46,90% delle preferenze e tre seggi in Consiglio.

CACCURI - Marianna Caligiuri resta alla guida del Comune. “Insieme si può” è stata la lista più votata con 607 preferenze e una percentuale del 54,34. Sette i seggi conquistati contro i tre di “Progetto Comune”, la lista che aveva puntato tutto su Pasquale Loria, ma che si è fermata a 510 voti, il 45,66 dei votanti.

CARFIZZI - Da vicesindaco a sindaco. Con 260 voti, il 79,51 per cento  delle preferenze, Mario Antonio Amato, candidato della lista “Insieme per Carfizzi”, è il nuovo primo cittadino. Potrà contare su sette consiglieri di maggioranza  Il 20,49% degli elettori, 69 in tutto, hanno invece votato per Michele De Paola, candidato alla carica di primo cittadino con la lista “Per Carfizzi”, che guiderà l’opposizione con tre seggi in Consiglio.

CASTELSILANO - Altri cinque anni da sindaco per Francesco Durante. Il primo cittadino uscente è stato riconfermato alla guida del Comune. La sua lista, “Liberi”, è stata scelta da 393 elettori ovvero il 53,62 per cento dei votanti contro il 46,38 per cento, 340 voti, ottenuto dalla lista “Insieme per un paese unito”. Lo sfidante Pietro Durante guiderà l’opposizione composta da tre consiglieri.   

MELISSA - Raffaele Falbo è il nuovo sindaco. È stato eletto con la lista “Melissa bene comune” che ha ottenuto il 50,34 per cento dei suffragi pari a 1.028 voti che, in aula, garantiscono una maggioranza di otto seggi. All’opposizione “Insieme si cresce”, la lista, che puntava tutto su Edoardo Rosati, scelta da 1.014 elettori, il 49,66 per cento del totale, che esprimerà quattro consiglieri.

MESORACA - “Insieme si può” è la lista vincitrice che porta sullo scranno più alto del Comune Annibale Parise. Lui l’uomo che ha battuto Carmen Carceo, il volto rosa di “Mesoraca per scelta”. Il nuovo sindaco, che potrà contare su una maggioranza di otto seggi, è stato votato da 2.246 elettori, il 57,21 per cento. La sua avversaria da 1.680 cittadini, il 42,79 per cento che le varrà una compagine di quattro membri.

SAN MAURO MARCHESATO - Altri cinque anni alla guida del Comune per Carmine Barbuto. Già primo cittadino, Barbuto ha vinto la sfida della riconferma con “Insieme per crescere”. La lista è stata scelta da 610 elettori ovvero il 45,19 per cento degli elettori. Conquistati sette seggi. Gli altri tre vanno a “Insieme”, la lista targata Ignazio Francesco Mauro Spadafora che di voti ne ha ottenuto 561 pari al 41,56 per cento. Nessun rappresentante in Consiglio per “Centro sinistra progresso” di Carmine Iuliano. Lista, quest’ultima, votata da 179 elettori, il 13,26 per cento del totale.

SAN NICOLA DELL’ALTO - “Insieme per San Nicola” è la lista che ha portato alla riconferma il sindaco uscente Francesco Scarpelli. Il 56,29% per cento dei votanti, ovvero 291 elettori, gli ha rinnovato la fiducia a scapito di Francesco Poerio, in corsa con la lista “Cambiare si può” che di voti ne ha ottenuti 226, il 43,71 per cento, con una rappresentanza in aula di tre consiglieri contro i sette di maggioranza. 

UMBRIATICO - Pietro Greco è il nuovo sindaco. La sua lista “Umbriatico Cambia” ha conquistato il 65,24 per cento delle preferenze e con 366 voti e sette seggi ha battuto Raffaele Vizza in corsa con “Uniti si può”. Gli oppositori di Greco si sono fermati al 34,76 per cento dei voti, 195 consensi che valgono tre seggi.

VERZINO - Nessun doppio mandato per il sindaco uscente. Franco Parise è stato battuto da Giuseppe Antonio Cozza che con la lista “La Svolta” ha ottenuto il 52,30 per cento dei consensi. Seicentotrentasette preferenze che gli hanno dato la maggioranza in aula con sette consiglieri. Soltanto due affiancheranno invece l’ormai ex sindaco tra i banchi dell’opposizione. Ex primo cittadino che con i 581 voti accordati alla lista “Per Verzino” si è fermato al 47,70 per cento dei consensi.

Provincia di Reggio Calabria

AGNANA CALABRA - Da oppositore a sindaco, Giuseppe Lupis ha vinto la sfida con “Rialzati Agnana”. La lista ha ottenuto 177 voti e sette seggi, il 56,37 per cento dei suffragi. Caterina Fiurfaro di “Per Crescere”, invece, guiderà l’opposizione. “Per Crescere” ha conquistato tre seggi con 137 voti e il 43,63 per cento del consenso.

ARDORE - Giuseppe Campisi è il nuovo sindaco. Con “Terra Madre” ha ottenuto il 58,65 per cento dei consensi (1.706 voti) conquistando otto seggi e battendo così Giovanni Teotino di “Ardore 4.0”        scelto da 1.203 elettori, il    41,35 per cento dei votanti che saranno rappresentati da quattro consiglieri.  

BAGALATI - Santo Monorchio resta alla guida del Comune. “Fare Per Bagaladi” è stata, infatti, la lista premiata da 396 elettori, il 59,19 per cento,  contro il 40,81 per cento pari a 273 elettori schierati con “Uniti Per Bagaladi” Giuseppe Sgrò. Sette i consiglieri eletti in maggioranza, tre quelli cui spetterà il ruolo di opposizione.    

BENESTARE- Benestare si affida a Domenico Mantegna. Il leader di “Benestare Unita” ha catalizzato il consenso del 54,02 per cento degli elettori, 780 voti che gli hanno consegnato sette seggi contro i tre di “Si Rinasce”, la lista di Giovanni Rocca scelta da 664      elettori che, con il 45,98 per cento del consensi e tre seggi, guiderà la minoranza.

BIVONGI- Sette seggi a tre per “Uniti Per Bivongi”. È finita così la sfida elettorale che ha consegnato le chiavi del Comune a Vincenzo Valenti, candidato con la lista “Uniti per Bivongi”. Un plebiscito, con 595 voti e l’85,49 per cento del consenso, che garantisce alla lista del sindaco i sette seggi di maggioranza. Tre vanno all’opposizione di Nicola Lombardo che con “Democrazia popolare” si è fermato a 101 voti, pari al 14,51 per cento dei votanti.

BOVA MARINA - Saverio Zavettieri, volto storico del socialismo calabrese è il nuovo sindaco. Zavettieri, in corsa con la lista “Uniti per Bova Marina”, ha battuto il competitor di “Cambiamo Bova Marina” con 1.231 voti, una percentuale del 53,78 e otto seggi. Andrea Zirilli si è fermato al 46,22 conquistando quattro seggi a fronte di 1.058 voti di preferenza.

CANOLO - Rosario Larosa, unico candidato in corsa, è il nuovo sindaco. La lista “Uniti per valorizzare Canolo” ha ottenuto la totalità dei seggi con 355 voti che hanno permesso al neosindaco di superare lo scoglio del quorum fissato al 50 per cento più uno degli elettori per tutte le competizioni comunali che non vedano in corsa altre liste.

CARDETO - il nuovo sindaco è donna. Cardeto ha scelto Crocefissa Daniela Arfuso, della lista “Uniti per Cardetto” con il 39,44 per cento dei consensi pari a 377 voti. Sette i seggi conquistati, due vanno invece alla lista “Kardia” che candidava Saverio Russo e che ha ottenuto 341 preferenze ovvero il 35,67 per cento. Un seggio va a “Il paese di tutti”, la lista di Eleonora Maria Pia Megale che è stata votata da 238 elettori per una percentuale del 24,90.

CITTANOVA - Francesco Cosentino è ancora sindaco. Candidato con la lista “Cittanova cambia” è stato votato dal 36,46 per cento dei votanti pari a 2.048 preferenze. Undici i seggi su cui potrà contare, al contrario di “Per Cittanova 4.0”, la lista, guidata da Alessandro Cannatà,  che ne ha ottenuto tre in virtù dei 1.991 voti conquistati ovvero del 35,45 per cento del consenso. Gli ultimi due seggi saranno appannaggio di “Viva Cittanova Viva”, la lista che puntava su Domenico Antico, ma che, con i suoi 1.578 voti, non è andata oltre il 28,09 per cento dei votanti.

FEROLETO DELLA CHIESA  - Con il 67,24 per cento dei voti, 708 preferenze, Antonio Tranquilla è il nuovo sindaco. Sette i seggi conquistati da “Progetto futuro”. Tre vanno invece a “La Colomba” che schierava Giuseppe Grande ed è stata votata da 345 elettori ottenendo una percentuale del 32,76.

GIOIA TAURO - Ballottaggio tra Aldo Alessio e Raffaele D’Agostino. Tra cinque candidati in corsa saranno loro, il 9 giugno prossimo, a contendersi la poltrona di primo cittadino. Il 44,71 per cento dei consensi non è bastato ad Alessio, appoggiato da “Avanti tutta” e “La città futura” che dovrà vedersela con il candidato di Forza Italia e Lega che riparte dal 24,53 per cento. Fuori gioco Natale Cangemi in corsa per “InnovaGioia” e “Siamo Gioia” che si è fermato al 23,26 per cento, Nicola Zagarella e Diego Fusaro.

LAUREANA DI BORRELLO -  Il 62,47 per cento del consenso ha consegnato la vittoria ad Alberto Morano di “Cambiamo Laurena”. Lui il nuovo sindaco che con 1.773 voti di lista ha conquistato otto seggi sbarrando la strada a Rocco Domenico Ceravolo di “Insieme per la rinascita”. L’opposizione, votata dal 37,53 dei votanti (1.065 preferenze), entra in Consiglio con quattro seggi.

MARTONE- Giorgio Imperitura resta sindaco. Candidato per la lista “Insieme per Martone” ha ottenuto il 51,68 per cento dei suffragi ovvero 169 voti. Si è assicurato, dunque, sette seggi e ha battuto Marco Meduri di “Uniti per Martone”. Meduri, che ha perso per 11 voti, va all’opposizione com tre seggi.

MONASTERACE - Qui ha vinto Cesare Deleo. Riconfermato, dunque, il  sindaco uscente che si è ripresentato con “Continuità e progresso”. La sua lista è stata premiata dal 55,95 per cento dei votanti. Otto i seggi ottenuti con 1.133 voti. Quattro i seggi per l’opposizione di “Assieme per rinnovare” che aveva schierato Carlo Alberto Murdolo e che si è fermata al 44,05 per cento con 892 preferenze.

OPPIDO MAMERTINA   - Bruno Barillaro eletto sindaco. Il candidato di “Insieme per Oppido” ha vinto con il 91,65 per cento dei consensi su Gaetano Morabito, in corsa con “Rinascita civica”. Soltanto 220 voti per una rappresentanza di quattro seggi, otto vanno alla lista del sindaco che di voti ne ha ottenuto ben 2.415.

RIACE  - Smacco per la lista sostenuta dall’ex sindaco Domenico Lucano.  Riace ha scelto Antonio Trifoli e “Riace rinasce”. Il 41,89 per cento non ha avuto dubbi e con 492 voti Trifoli ha conquistato la guida del Comune e sette seggi. Due sono andati a “Riacepuntozero”, la lista di Maurizio Cimino che si è fermata al 29,10 con 321 voti. Uno invece a “Il cielo sopra Riace” di Maria Caterina Spanò che ha conquistato appena un voto in meno dell’altra lista d’opposizione con una percentuale del 29,01.

ROCCELLA JONICA  - Vittorio Zito è il nuovo sindaco. “Roccella prima di tutto” ha conquistato 2.204 voti e con il 55,46 per cento ha sbaragliato gli avversari. Otto i seggi ottenuti a fronte dei quattro di “Roccella futura”. Gabriele Alvaro si è fermato al 39,23 con 1,559 voti. Nessuna rappresentanza in Consiglio per i grillini rappresentati da Domenico Cappelleri. I cinque Stelle hanno totalizzato il 5,31 per cento con 211 voti.

SAN GIOVANNI DI GERACE  - Giovanni Antonio Pittari eletto sindaco con il 93,05 per cento dei consensi. Con 174 voti la lista “Insieme” sbanca e conquista sette seggi. A “Tradizioni e futuro” di Erica Nigro bastano 13 voti, appena il 6,95 per cento, per entrare in Consiglio con tre membri.  

SAN LUCA  - Dopo undici anni di commissariamento, Bruno Bartolo riporta la politica a San Luca. Il nuovo sindaco, in corsa con “San Luca ai sanluchesi”, ha vinto la sfida con il massmediologo Sergio Klaus Mariotti fondatore della squadra “Klaus Davi sindaco”. Un plebiscito di oltre il 90 per cento a favore di Bartolo che si è portato a casa 1,263 voti e otto seggi contro i 137 voti per quattro consiglieri di Davi.

SAN ROBERTO - una sola lista, “Insieme per San Roberto”, in corsa e solo il 44,63 per cento degli elettori che si è recato alla urne. Nulla di fatto, dunque, per Antonino Micari e il Comune resta senza guida politica almeno fino alla prossima tornata elettorale.

SANT'ALESSIO IN ASPROMONTE - Stefano Ioli Calabrò resta sindaco. Con il 51,05 per cento dei suffragi e sette seggi non cede lo scranno ad Antonino Calarco della lista “Il Tiglio”. Il 48,95  non è bastato per vincere e cinque voti di scarto hanno confinato “Il Tiglio” all’opposizione con soli tre consiglieri eletti. 

SANT'ILARIO DELLO IONIO  - il 54,95 per cento dei consenti, 450 voti e sette seggi: sono i numeri della vittoria del leader di “Crescere insieme” Giuseppe Monteleone. È lui il nuovo sindaco, l’uomo che ha battuto  Giuseppe Palmisani di “Uniti per cambiare”, che, fermo al 45,05 per cento dei consensi (369 voti) guiderà l’opposizione con tre seggi.

SCIDO  - sette seggi e una riconferma: Giuseppe Zampogna resta sindaco. Maria Antonia Raco, in corsa con “Uniti per Scido, non è riuscita a espugnare il Comune, ma guiderà l’opposizione con tre seggi. Sette i seggi in quota a “Nuovo orizzonte scidese”. 

STIGNANO  - il 53,88 per cento dei consensi porta sulla poltrona di sindaco Giuseppe Trono, il candidato di “Pro Stignano”. Con 382 voti e sette seggi, Trono ha avuto la meglio su “Stignano al centro” la lista guidata dall’ex primo cittadino, Francesco Candia. che si fermata a 327 voti e tre seggi pari al 46,12.

 

Provincia di Vibo

DRAPIA – Alessandro Porcelli con 751 voti (52,33) conquista la fascia di sindaco rispetto a Giuseppe Rombolà detto Pino che di voti ne conquista 684 (47,67).

MILETO – Salvatore Fortunato Giordano è il nuovo sindaco eletto con 1224 voti (29,82). Gianfranco Vincenzo Mesiano conquista 1129 (27,50);  Vincenzo Scopelliti 1080 (26,31); Giuseppe Giulio Caserta di voti 672 voti (16,37)

MONGIANA - Francesco Angilletta sindaco eletto con 363 voti (88,97); Pompeo Condina 45 voti (11,03)

NICOTERA Giuseppe Marasco sindaco eletto con 1500 voti (44,40) mentre Antonio D’Agostino  1359 (40,23) mentre Antonio Macrì di voti ne riporta 519 (15,36)

PIZZONI - Vincenzo Caruso sindaco eletto con 426 voti (57,72) mentre Tiziana de Nardo conquista 312 voti (42,28)

ROMBIOLO- Domenico Petrolo conquista la fascia tricolore con  1670 voti  (66,99) ; Maria Rosa Pata conquista 781 (31,33);Giuseppe Michele Sergi conquista 42 voti (1,68)

SIMBARIO - Ovidio Romano sindaco eletto con 411 voti (66,72) mentre Raffaele Versace conquista  205 (33,28)

SORIANELLO - Sergio Cannatelli conquista lo scranno più altro con 496 voti (89,69) mentre Giuseppe Raffaele di voti ne porta a casa 57 (10,31)

SORIANO CALABRO - Vincenzo Bartone sindaco eletto con854 voti (52,20) ; Francesco Paolo Bartone porta a casa 782 voti (47,80)

 VALLELONGA - Abdon Servello eletto sindaco con 267 voti (57,92)  mentre Francesco Vetrò porta a casa 194 (42,08)

VIBO VALENTIA - Valentia Maria Limardo sindaco eletto  

Stefano Luciano

Domenico Santoro

Francesco Belsito

 

 

ZUNGRI – Eletto sindaco con 700 voti (54,95) Francesco Galati; Annunciato Mazzitelli detto Tino riporta 574 voti (45,05)

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner