Squillace. Zofrea e Oldani Mesoraca: “L’ex istituto d’arte ora è del Comune, restituiamolo ai cittadini"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Squillace. Zofrea e Oldani Mesoraca: “L’ex istituto d’arte ora è del Comune, restituiamolo ai cittadini"
L'ex istituto d’arte di Squillace

Presentata una seconda interrogazione al sindaco Muccari

  10 ottobre 2021 15:47

di MASSIMO PINNA

Oldani Mesoraca e Vincenzo Zofrea, consiglieri comunali di opposizione della lista civica "Tuttinsieme per Squillace" intervengono per denunciare la situazione di stallo che interessa l’ex istituto d’arte cittadino, di viale Cassiodoro.

Banner

“È assurdo – affermano - gli artigiani chiedono la possibilità di usufruire di locali idonei per poter continuare la loro attività, con rischio di chiusura, e il Comune risponde che, allo stato, non c’è soluzione”.

Banner

Ma, ecco la questione: “alla domanda di poter disporre dei locali dell’ex Istituto d’arte, in Viale Cassiodoro, viene risposto che esso è in uso alla Provincia. Quale menzogna! – denunciano - la Provincia, così come risulta dagli atti, già da un anno mezzo ha reso liberi i locali e, visto il disinteresse del Comune, il Dirigente provinciale dell’Ufficio preposto, con sua nota del 29 settembre 2020, indirizzata al Sindaco, ribadisce quanto aveva scritto qualche mese prima: “Con la presente si comunica, per come già anticipato oltre sei mesi fa, che le attrezzature e le attività didattiche del Liceo Artistico di Squillace sono state trasferite nella nuova sede in Squillace lido e pertanto i locali, precedentemente occupati dall’istituto scolastico, sono liberi e rientrano nella disponibilità della gestione del Comune di Squillace”.

Banner

Insomma, chiedono i consiglieri, “che fine hanno fatto le lettere e perché non si vuole affrontare e risolvere il problema? Non sarebbe stato opportuno attivarsi per la definizione dell’aspetto burocratico, finalizzato alla consegna materiale dell’immobile? Intanto, la struttura è abbandonata e ridotta nelle condizioni che, voi stessi, potete vedere attraverso le foto”.

“Su questo, abbiamo rivolto – concludono - una seconda interrogazione al signor Sindaco. Speriamo che, almeno adesso, risponda e chiarisca ogni cosa, non solo a noi, ma, soprattutto, a tutti i cittadini squillacesi".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner