Stabilizzato anche l’ultimo degli Lsu in servizio: il Comune di Amato chiude il percorso avviato

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Stabilizzato anche l’ultimo degli Lsu in servizio: il Comune di Amato chiude il percorso avviato
Foto di archivio
  03 ottobre 2019 15:04

Superate le criticità burocratiche che avevano rallentato le procedure finalizzate alla stabilizzazione, anche l’ultimo dei lavoratori ex Lpu/Lsu in servizio nel Comune di Amato sarà assunto  dall’Ente con un contratto a tempo indeterminato.

Il sindaco Saverio Amato conclude, quindi, positivamente il percorso di superamento del precariato presente nell’Ente nel rispetto delle norme stabilite nell’iter dettato dalla Regione Calabria, che non ha fatto mai mancare la propria vicinanza nella definizione di una pratica di non semplice esplicazione.

Banner

Nei mesi scorsi erano state cinque le unità di personale precario, in servizio presso il Comune di Amato al lavoro da circa venti anni, ad essere stabilizzate in virtù del possesso dei requisiti richiesti, utilizzando le risorse trasferite dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Calabria e finalizzate alle spese di contrattualizzazione del personale già Lsu/Lpu.

Banner

“Con l’assunzione dell’ultimo dei lavoratori precari in servizio al Comune di Amato centriamo un obiettivo importante che abbiamo realizzato grazie all’impegno straordinario della Regione Calabria, con in prima fila il presidente della  dell’assessore Robbe  - ha affermato Ruga -. Abbiamo intrapreso le azioni necessarie a tutela dei diritti dei lavoratori che in questi anni hanno lavorato  con grande professionalità assicurando servizi al nostro dell’Ente facendo ‘girare’ al meglio la macchina amministrativa. Adesso guardiamo al futuro con maggiore fiducia”.

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner