Stalettì, buone notizie per il recupero della Chiesa dell'Immacolata

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Stalettì, buone notizie per il recupero della Chiesa dell'Immacolata

  04 marzo 2022 11:42

Il recupero della memoria la tutela dei beni culturali è stata in questi anni, al centro di una battaglia di sensibilizzazione lanciata dal giornalista Salvatore Condito e dal blogger Giampiero Taverniti, che attraverso una serie di articoli e video, hanno lanciato un appello alle autorità competenti.

Una campagna mediatica tra l’altro condivisa del FAI (Fondo Ambiente Italia) con una raccolta firme per il recupero della Chiesa dell’Immacolata Concezione, poi per gli affreschi del Convento del patrono san Gregorio Taumaturgo.

Banner

In questi giorni, infatti, sono pervenute le prese di posizione del neo Arcivescovo della Diocesi di Catanzaro Squillace Mons. Claudio Maniago che ha inviato una comunicazione d’interessamento per un recupero della Chiesa dell’Immacolata chiusa al culto da decenni, un vero gioiello di affreschi del periodo napoletano.

Banner

Novità sono anche arrivate dal Padre Provinciale padre Mario Chiarello che ha già avviato una serie di contatti per arrivare a un sopralluogo di un restauratore che possa riportare all’antico splendore gli affreschi della cupola che contiene la statua del protettore San Gregorio.

Banner

Il Convento grazie alla generosità di un imprenditore che danni vive in Svizzera si è riuscito a restaurare il tetto e in questi mesi sembra che si stia procedendo per il completamento di alcune stanze del Convento, per cui nei prossimi mesi si dovrebbe intervenire anche per eliminare le tracce d’infiltrazioni di acqua presenti nella chiesa.

Una serie di prese di posizione che hanno registrato anche un intervento dell’Amministrazione comunale attraverso un incontro con il Vicesindaco Rosario Mirarchi che ha condiviso la problematica esposta, invitando un tecnico del luogo a dare un proprio contributo per un sopralluogo nella chiesa dell’Immacolata per un  esame ed un eventuale scheda progettuale.

In questi giorni comunque l’amministrazione comunale ha inviato una nota al neo Arcivescovo della Diocesi di Catanzaro Squillace Mons. Claudio Maniago, per dare una propria disponibilità a contribuire al recupero di questa splendida chiesa luogo di memoria e storia.

I presupposti sembrano positivi facendo emergere che la sensibilità volontà, lavoro di squadra può portare a ottenere risultati per la comunità, per cui nei prossimi mesi si potrebbero avere importanti risultati per queste due chiese.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner