Stangata per il Sant'Anna, la Corte dei Conti condanna la clinica a pagare all'Asp oltre 17,5 milioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Stangata per il Sant'Anna, la Corte dei Conti condanna la clinica a pagare all'Asp oltre 17,5 milioni

  29 novembre 2022 20:18

Stangata per la clinica Villa Sant'Anna di Catanzaro. La sezione giurisdizionale della Corte dei Conti ha infatti condannato la casa di cura "in persona del suo legale rappresentante pro tempore e di Rosanna Frontera, e per l’effetto li condanna, in solido tra loro, al pagamento della somma di euro 17.648.248,04 oltre rivalutazione monetaria secondo gli indici ISTAT dalla data dei singoli pagamenti alla pubblicazione della presente sentenza e gli interessi legali sulla somma rivalutata dalla data di pubblicazione medesima
al soddisfo, in favore dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro". La vicenda era legato ad un doppio pagamento ai danni dell'Asp di Catanzaro.

I giudici contabili hanno poi ridotto al 50% e condannato in via sussidiaria (dunque soltanto se non sarà possibile recuperare le somme dalla Villa S.Anna" i dirigenti dell'azienda sanitaria provinciale: "Michele Chiodo, al pagamento di euro 2.089.939,77;  Giuliana Natalina Colomba Gioffrè, al pagamento di euro 557.297,43;  Mario Catalano, al pagamento di euro 341.022,86; Giuseppe Perri, al pagamento di euro 727.155,35". Mentre non è stata accolta la domanda nei confronti di Francesco Francavilla. 

Banner

Fanno parte del collegio difensivo i legali Francesco Volpe (per la clinica e Rosanna Frontera), Domenico Zaffina (per Michele Chiodo), Giacomo Carbone (per Giuliana Natalina Colomba Gioffrè), Francesco Granato e Valerio Zimatore (per Mario Catalano), Gianmarco e Pasquale Cristiano (per Giuseppe Perri) e Adriano Grisolia (per Francesco Francavilla). 

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner