...Sud, amato, lacero vessillo, nell'angolo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images ...Sud, amato, lacero vessillo, nell'angolo
Mena Matragrano Greco
  24 luglio 2019 15:52

di MENA MATRAGRANO GRECO

... un MERIDIONE D’ITALIA palesemente nell’angolo per chi sappia comprendere, con Regioni che richiedono l’Autonomia  per... liberarsene; con un Movimento 5STELLE che, Cavallo di Troia, dopo averne preso i voti, gli gira le spalle ed è pronto ad avallargli l’Autonomia-contro, in Parlamento; un PD che sui voti del Sud ha vivacchiato per un trentennio, che con Bressa e Gentiloni, a tradimento e a legislatura finita, ha controfirmato le bozze dell’Autonomia alla LEGA ! Un Sud abbandonato perfino da una considerevole quota di suoi cittadini medesimi che votano LEGA! E un De Luca, governatore campano, che menziona i Governatori Zaia e Fontana definendoli “amici del Nord”: ma quali amici!

Banner

    
La “Casa Museo Antonino Greco” a Vincolise (Magisano)
Antica Dimora Risorgimentale che in questa foto issa una Storica Bandiera

È proprio vero, gli italiani del Sud non solo non sanno leggere più un testo... ma non sanno comprendere se i sommovimenti politici siano palesemente a loro favore o contro ai loro stessi interessi! Una ITALIA talmente “a capasotto” che le Emittenti televisive, tutte in mano al Nord, fanno le trasmissioni sulla Autonomia coi soli Governatori del Nord in studio a dibattere da vincitori, senza alcun freno ne’ contraddittorio! E se La7, Emittente unica fra le più importanti, ospita in ..”IN ONDA”, un Galli Della Loggia ed un sociologo Revelli totalmente dissenzienti rispetto alle abnormi richieste Leghiste, TOTI, governatore della Liguria, anch’egli richiedente l’Autonomia, in videoconferenza tuona rabbioso e chiede come mai in studio ci siano due persone come della Loggia e Revelli,  palesemente contro la Autonomia: insomma mostra che se potesse imporrebbe la “scaletta ospiti” di prepotenza... E giusto perché si quantizzi cosa si richieda e di cosa si dibatta, la Liguria pretenderebbe di arrogarsi il diritto della gestione del Porto di Genova in piena autonomia, escludendo lo Stato: “è questo il quanto”. Qui, Sud o non Sud, ci sono dei folli che hanno preso il potere che lentamente lo Stato ha loro concesso di detenere, che non stanno più nei ranghi che la Costituzione indica: sono andati di fuori!

Banner

E ormai chi è contro la Autonomia è fuori dal coro e dai giochi. Questo inciderà anche su chi voglia difendere la Costituzione? Il Premier quale coraggio metterà in campo per tentare di comporre la bollente questione? Con quale animo la Corte Costituzionale andrà contro questa “furente onda” contraria ai Suoi dettami? ... sommessamente me lo chiedo. E mi rendo conto di quanto il mio amato SUD, sia politicamente un ormai logoro vessillo, una vecchia bandiera messa nell’angolo.

Banner

Mi sovviene un verso di Giuseppe Giusti:

“....e continuando a corbellar la fiera, verrà la morte... e finiremo il chiasso! E buon per me se la mia vita intera mi frutterà di meritare un sasso, che porti scritto...!”

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner