Talerico: "Il nostro assessore tecnico sarà Antonio Borelli. Abbiamo chiesto tre importanti deleghe"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Talerico: "Il nostro assessore tecnico sarà Antonio Borelli. Abbiamo chiesto tre importanti deleghe"

Le dichiarazioni del presidente del COA a margine della cerimonia della proclamazione degli eletti. Sulla presidenza del Consiglio comunale si dice sicuro che l'area di Fiorita riuscirà a trovare i numeri

  11 luglio 2022 13:06

Proclamati gli eletti del nuovo Consiglio comunale di Catanzaro, Antonello Talerico già guarda a prossimi appuntamenti: alla composizione della Giunta Fiorita e al presidente del Consiglio comunale. Sull'assessore espressione della sua area, alleata a quella di Fiorita, ha fatto già il nome anticipando l'anticipazione de La Nuova Calabria (LEGGI QUI). Sarà Antonio Borelli. Sulle deleghe la richiesta è di tre. Quella svelata dal presidente del COA è 'Attività economiche e produttive' ma ce ne sono altre due "altrimenti non ci siamo". Le richieste dovrebbero essere 'Turismo' e 'Patrimonio'. Sulla presidenza del Consiglio, la prima vera partita politica, Talerico è sicuro che si troveranno i numeri per eleggerne uno dell'area fioritiana.

Queste le dichiarazioni complete rilasciate ai giornalisti a margine della cerimonia della proclamazione a Palazzo De Nobili: "Domani sarà presentata la Giunta. Avrà un'incidenza su quelle che saranno le dinamiche e gli equilibri all'interno del Consiglio comunale. Sul problema dell'anatra zoppa abbiamo letto tante interpretazioni e teorie. Presidenza all'opposizione? Dipende da quale opposizione e poi, dovremmo aggiungere che oltre al principio, la presidenza va all'opposizione perché di solito ha un numero inferiore di consiglieri. Cosa che invece non è nel caso di specie. La maggioranza che dovrà guidare è numericamente in minoranza. Del resto l'elezione del presidente del consiglio avviene sulla base dei numeri: chi ha i numeri elegge il presidente del consiglio. Sarà una prova di forza per capire se questo nuovo governo in città, che è composto da area di centrosinistra, area di centrodestra ma anche area moderata, sarà in grado di fare. Dico questo perché il gruppo di 19, quelli che rappresentano l'opposizione, ritengo si sia spaccato in quattro tronconi: abbiamo il gruppo di Mancuso, dei Guerriero, di Donato e altri candidati eletti. Si tratta di capire quanto è attrattiva la componente di Fiorita per guidare i processi anche in Consiglio. Io ritengo ci possano essere tranquillamente i numeri per eleggere come presidente il soggetto che verrà individuata da noi, anche se preciso che noi non siamo parte organica della maggioranza e probabilmente domani ci sarà (in Giunta, ndr) un nostro tecnico. Lo abbiamo espresso non come componente politica ma tecnica per dare un contributo amministrativo alla nostra città".

Banner

Sulle deleghe richieste per l'assessorato ha detto: "Attività produttive ed economiche, sicuramente. E ci saranno altre due importanti deleghe noi non ci siamo. Abbiamo individuato delle deleghe in logica dei nostri obiettivi. Faremo sintesi con un'unica persone e molte persone lavoreranno dietro ad Antonio Borelli". (g.r.)

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner